Qualunque sia il vostro modo d'intendere musica, il nostro, di certo, proviene dal cuore e dalle nostre esperienze di vita. Vi proponiamo riflessioni.

I “Rockweilhertz” sono un gruppo rock italiano della costa abruzzese formatosi agli inizi di Gennaio 2014, dopo un incontro fortuito tra Enrico Di Carlo (cantante) e Mirko Teti (chitarrista) alla fine del 2013. I due, già vecchi amici e membri stessi di una rockband ai tempi delle scuole, si perdono di vista per circa dieci anni, per ritrovarsi, nel Dicembre del 2013, in un locale di Lanciano(CH), dove, parlando di progetti di vita, delusioni e desiderio di riscattarsi come artisti, decidono di riprendere a suonare con un progetto di inediti. Circa due settimane dopo, il 15 Gennaio, si sentono telefonicamente ed organizzano un incontro
per la fine del mese stesso. Nei tre mesi successivi nascono, dalla furia creativa dei
due, le prime canzoni, tra cui: “U.F.O.”, “Hamlet”, “Cagna”, “Brivido caldo”, “Niente di male” e “Pitone rosso”. Spinti dall’esigenza di diffondere le creazioni, si mettono alla ricerca di un batterista ma, solo un paio di mesi più tardi, nel periodo tra Aprile e Maggio, riescono nell’intento ed inseriscono il batterista C.C., così da poter iniziare un discorso musicale e
dare vita ad un vero e proprio gruppo dal nome “RockweilHertz” (dal gioco di parole: “rock”“rottweiler”“hertz”). Alla fine della calda estate del 2014 il trio si allarga, conoscono M.
D. G. colui che di lì a poco sarebbe diventato il 4° membro dei “RockweilHertz”, lasciando
così piena attività al frontman che sino ad allora si era cimentato anche con il basso. La
grande conoscenza musicale e le capacità prodigiose del bassista, portano i musicisti ad un
veloce setup di partenza, cosicché, già nei primi giorni di ottobre, i “RockweilHertz” fanno la
loro prima uscita live. Nei due mesi successivi il nome della band inizia a circolare bene ma
nel panorama locale, ma nel Dicembre del 2014, M. D. G., stanco delle scelte contrastanti al
suo gusto musicale, lascia amichevolmente i “RockweilHertz”. Rimasti in tre, i ragazzi si accorciano le maniche e si mettono alla ricerca di un sostituto e, fortunatamente, non
passerà molto tempo prima che lo trovino. Alla fine del Gennaio 2015, i ragazzi contattatno Nicola Attimonelli, un giovane bassista e amante del classicrock ma che non disprezza affatto le
sonorità di nuova generazione. Dopo soltanto una prima session, Nicola entra
definitivamente a far parte della formazione contribuendo a dare molta più corposità ai riff di chitarra grazie al suo suono potente e compatto. Il mese successivo i ragazzi decidono,
però, d’interrompere la collaborazione con C. C. per le diverse incompatibilità caratteriali e
per la differente visione d’insieme nell’intendere il progetto d’inediti. Nel mese di Marzo, così, viene sostituito da Andrea Cicchetti, batterista dal tocco potente ma, allo stesso tempo,
pulito, preciso ed impeccabile. Già da tempo amico del bassista e insieme a lui, membro di
un altro gruppo alternativerock dal nome “Over”, Andrea entra a far parte immediatamente
del complesso, avvertendo sin da subito una forte alchimia che lega ormai, tutti e 4 i
componenti, oltre che il condiviso amore per il rock in tutte le sue sfaccettature, i che li porta
ad esibirsi in varie date live durante tutto il successivo periodo estivo. Il riscontro è buono,
anzi, ottimo e nel Novembre del 2015 entrano in studio di registrazione presso la “Alien Recording Studio" di Angelo Raffaele de Innocentiis,per dare vita al loro primo E.P. “Radio Rockweilhertz” che concluderanno solo due mesi più tardi e contenente 5 brani di puro rock
italiano, scelti tra tanti brani da loro composti. Nel mese successivo, lanciano il “mini album” e s’impegnano nella preparazione al tour di date dal vivo per tutto il periodo
primaveraestate del 2016. Ciò che verrà dopo è nelle mani del fato...