ROYAL CIRCUS I Royal Circus sono un gruppo di art-rock, arena-rock, glam-rock, di cinque elementi, della provincia di Ancona. Sono stati definiti “la rock band più elegante degli ultimi anni”. I Royal Circus sono: Dada (Francesco Corallini), voce, pianoforte e chitarra, Nooze (Simone Gagliardi), batteria, Andrea Gagliardi, tastiere, Kappa, basso, Francesco Ricci, chitarra (collabora abitualmente con artisti come Steve Vai, Paul Gilbert, Steve Lukather, Andrea Braido, Kee Marcello, Fede Poggipollini), dell’MMI. Nei due anni di vita, i Royal Circus hanno acquisito un aspetto,visivo e musicale marcatamente “dandy” e sono divenuti immediatamente riconoscibili e distintivi nel panorama live italiano, tanto che già si contano musicisti di altre band che indossano cilindri di varie specie durante le loro serate. Le loro radici musicali sono sicuramente il rock britannico, ma anche il ragtime, il music hall, il charleston e lo swing; la miscela che ne esce è una tavolozza di colori del tutto nuova e trascinante. E’ una musica per far sorridere la gente, per divertire, che però nasconde, in profondità un meticoloso lavoro di arrangiamenti e un’intricata struttura compositiva, spesso contrappuntistica, che fa sì che ad ogni ascolto, le opere dei Royal Circus svelino qualcosa di diverso. Ad oggi il Myspace del gruppo conta circa 600000 visite e migliaia di fans: chiaramente un record per un gruppo che non è ancora sul mercato e che si è mosso, finora, come indipendente. Si tratta di un paradosso e allo stesso tempo di un fenomeno dell’era di internet, dal momento che “la band col cilindro” ha un network (a quanto è dato vedere dal loro myspace) maggiore addirittura di quello che emerge dal myspace di alcuni dei maggiori gruppi italiani nel mercato. Tratto comune del repertorio Royal Circus è la positività, la leggerezza e l’ingenuità di un’arte creata per intrattenere e divertire, proprio come quella esercitata dagli artisti di un circo. Una musica per intrattenere, per divertire, e soprattutto per far sorridere…Un’arte del sorriso, se le si vuole dare un nome…complessa e articolata quanto assolutamente spensierata e pronta a non prendersi mai troppo sul serio o ad allontanarsi dall’immediatezza e dalla freschezza del linguaggio musicale. Insomma quello che viene appunto chiamato “The show” (dal loro primo album) è un vero spettacolo: le esibizioni live dei Royal Circus sono dei veri e propri eventi, e ciò è dimostrato dal fatto che ad ogni spettacolo sono sempre di più i fans del gruppo. A fine gennaio i Royal Circus girano a Londra il loro primo videoclip con Gaetano Morbioli, uno dei maggiori registi musicali italiani (Laura Pausini,Tiziano Ferro,ecc…), a Londra. Giovedì 16 Aprile Rai 3 ha trasmesso un servizio dedicato al fenomeno Royal Circus. In questi giorni anche altre reti regionali stanno effettuando servizi sui Royal Circus. Il primo album, The Show, è in distribuzione in Cina, Hong Kong, Taiwan e Macau, tramite il colosso digitale A-Peer Holding Group, e a breve verrà distribuito anche in Giappone tramite la ICJ Inc. Per il momento, in Italia ed in Europa è possibile ordinare l’album tramite questo sito www.royal-circus.com o tramite il Myspace ufficiale dei Royal Circus: www.myspace.com/royalcircusband, oppure inviando l’ordine per email a cloudsofchampagne@gmail.com.