Psichedelia che incontra le sigle dei film porno anni 70

I SABBIA nascono a Biella nel 2015 dalla volontà del chitarrista Gabriele Serafini di mettere in piedi un progetto di musica strumentale che seguisse le orme delle Desert Session capitanate da Josh Homme dei QOTSA, sia per quanto riguarda il sound sia per l’attitudine, legata alla realizzazione di brani provenienti esclusivamente da lunghe jam session dalle quali ricavare poi le parti da utilizzare nella registrazione dei brani, tutto in presa diretta.
La cellula primitiva della band è composta da Gabriele Serafini, dal basso di Alessandro Finotello e dalla batteria di Patrick Seguini, che lascerà subito la band per partire all’estero. Le prime jam vengono catturate da un piccolo registratore digitale e condivise con amici musicisti, su tutti Andrea Bertoli, già voce e tastiere dei Lemura. Bertoli arricchisce il progetto con le sue tastiere e vengono registrate alcune sessioni con diversi batteristi, tra cui Filippo Rieder dei Fine Before You Came che darà un contributo decisivo nella stesura del primo singolo “Torno a Piedi”. Alla batteria arriverà successivamente il giovanissimo batterista Marco De Grandi, già dietro le pelli degli Electric Ballroom, che rimarrà in pianta stabile nella formazione dei Sabbia.
A questa formazione, si unisce all’inizio del 2016 il sassofonista Giacomo Petrocchi, anche lui presente in pianta stabile nella formazione attuale.