San Diego è un ragazzo di oggi che ha scelto di non svegliarsi. Continuando ad annegare in un mare aperto e denso di suoni, San Diego assorbe i riferimenti, i costumi e le attitudini che sono il riflesso dell'epoca che lo ha visto nascere. Una scia inconscia, vivida e decisa, che lo ha guidato nella scrittura dei brani del suo primo “Disco”.
Nove tracce, alcune delle quali già pubblicate su YouTube e capaci di scatenare un piccolo culto. Malinconie irrisolte, emozioni distanti e fuori fuoco sono il cuore della sua musica. Sentimenti che scorrono su basi portate all’eccesso, tra synth-pop e frammenti italo-disco, devoti tanto allo stile di certe nostre popstar anni ’80, quanto alle più moderne esplorazioni ipnagogiche.