Il gruppo ''Saudara'' è composto da Gloria e Mirko Zucchelli.Autori di musica e testi hanno lanciato l'album ''Bow to the stars'' estraendo ''Hamsa''

Quello di Sangue non è il solo legame che unisce Gloria e Mirko Zucchelli.
Due fratelli, una passione comune che li ha portati a convogliare le loro rispettive esperienze in ambito musicale in un progetto unico e complementare nel complesso mondo del cantautorato inedito.
Gloria e Mirko sono i SAUDARA, nome scelto a sancire un indissolubile incrocio di destini.
‘’Vuol dire fratelli in indonesiano, fratelli inteso come fratelli di sangue e inteso anche come fratelli nel genere umano, teniamo alta la bandiera della fratellanza.’’ Spiega Gloria.
Mirko aggiunge:’’ Ho iniziato a scrivere canzoni da qualche anno e da bozze e frasi scritte su bigliettini, ho aggiunto degli accordi creando ciò che ho sposato con le nostre voci e con la musica che sentivo totalmente mia’’
Poco piu’ che ventenni, preferiscono al mondo musicale caciarone e urlato al margine delle feste di paese, una densa profonda e continua ricerca di sonorità sempre diverse spaziando in tanti generi che non permette di ‘’ catalogarli ’’ con un vero e proprio genere musicale, strizzando l’occhio oltre manica facendoci per un attimo sentirci circondati dalla sabbia del Shara, dai cieli di ghiaccio Irlandesi, dal mare caraibico, dal profumo di lavanda Francese alle verdi colline Bergamasche senza dimenticare la mistica India e i paesi derubati dalla pace.
Ma c’è molto di piu’, con umiltà, i fratelli Zucchelli, pare si mettano al servizio di ciò che nel mondo vale la pena di raccogliere e raccontare:
‘’Ci sono temi come la guerra presente nel cd, come il brano ‘’Partit’’ che è cantato in lingua Valtellina, in lingua ‘’laghèè’’ comasca e in lingua bergamasca che parla di questo soldato arrivato in francia per scappare dalla guerra lasciando la propria famiglia.’’ Spiega Mirko.
Continua dicendo: ‘’ Nel cd si possono trovare diverse lingue: l’inglese, l’italiano, il polacco, l’arabo lo shwaili e il francese. Tutto questo perché ogni cosa, secondo noi, và raccontata nel modo giusto e anche per internazionalizzare il cd, cosi’ ci siamo fatti aiutare da persone che appartenevano a quella nazionalità. Le canzoni hanno tematiche quali, una favola per bambini, un ricordo di vite in campi di concentramento, un viaggio attraverso le diverse religioni senza giudizio, un’interpretazione dell’universo, un’ amore che si ribella alla poligamia, il ricordo di un nonno allegro, un’ esperienza catartica nel vedere un paesaggio, una storia di un villaggio africano, la lotta di una ragazza Afgana per i propri diritti. Questo e molto altro è disponibile nell’album ‘’BOW TO THE STARS’’.
‘’Vogliamo che la nostra musica sia una musica di tutti e per tutti’’
Il lavoro di questo album, che porta il titolo BOW TO THE STARS (Inchino alle stelle), è stato gestito interamente da Mirko che ha composto tutte le musiche e tutti i testi, ha suonato diversi strumenti e ha editato e mixato le tracce fino al prodotto finale. Ha poi ospitato alcune persone per suonare violino, flauto traverso e pianoforte a coda e alcune persone per usare invece le corde della voce.
Vincitori del concorso ‘’Tutta un’altra musica’’ grazie al loro singolo estratto dall’album, i Saudara, riescono a proporre anche dal vivo uno show molto particolare riarrangiando tutte le loro canzoni in versione acustica mantenendo però la stessa atmosfera e emozione che riescono a trasmette anche nel cd.