SBOROCKERS - Ieri, Oggi, Domani Nati nell'A.D. 2005 dalla raccolta di strumenti sparsi all'ombra cocente del tetto della Casa, Montescaglioso, MT, California, si allattano di birra Raffo sin dai primi vagiti. A stappare numerose bottiglie del divino siero, in principio erano in 5: Dario (chitarra e voce, ex Amari Lucani), Emanuele (batteria, ex di tante belle gnocche), Fabio (basso, Controra-Reverendo John), Diego (chitarra, Displasia), e anche il Buono (chitarra, Controra). 5 stili diversi che attingono allo stesso frigo. Indossano lenti scure, tutti. Eruttano spontanee le prime cover che più variegate non si può (dagli Strokes ai Doors, passando per Jet e Celentano). Unico filo comune rimane la birra Raffo. Ed è la fedeltà alla stessa che determina un rimescolamento già dopo il primo concerto: i nostri rimangono gli stessi ma perdono il Buono. La miscela comincia a prendere più coscienza della propria identità. Continuando ad abbeverarsi alla stessa fonte, da cui ora sgorgano anche Beatles, Stones, Steppenwolf, Pappalardo, Little Tony, Muse, presto compongono il loro primo pezzo, dal titolo "U piezz". Iniziano ad avere voglia di fare sul serio ma gli passa subito. Nel gennaio 2007 si qualificano al primo posto alla gara nazionale di Stage Diving , tenutasi segretamente in località Tre Confini nell'agro di Montescaglioso. A distanza di poche lune Diego annuncia la sua defezione: l'avvenuto accasamento e il rinascere del suo progetto Displasia, contestualmente ribattezzato Displosion, non gli consentono il tempo necessario per gli SBO.L'increscioso aumento delle birre in frigo presto spinge i superstiti alla ricerca di un nuovo chitarrista. Si organizza un'estenuante serie di audizioni ma prima ancora di iniziarle si decide, all'insaputa del soggetto stesso, l'inserimento del giovanissimo rocker della cittadina, chitarrista-frontman dei Korova, già distintosi perchè in possesso di una Lancia Beta e di un Ape Piaggio dell'83: Ivan. Era un tardo pomeriggio ma il sole volgeva a un nuovo giorno. Poche birre e l'intesa è presto raggiunta. Lo stile si fa sempre più uniforme: ora i nostri indossano occhiali bianchi, tutti e 4. Le lenti rimangono scure. Durante i concerti la provincia odora del sudore dei loro fan. Tra questi, alcuni misconoscono la birra Raffo. Nel gennaio 2008 si qualificano al primo posto alla gara nazionale di Stage Diving, tenutasi segretamente in località Santa Maria d'Attoli nell'agro di Ginosa.(*) Le pettinature si fanno sempre più determinate. La miscela accidentale tra birra Raffo e Caffè Borghetti porta a una decisa svolta intimistica: i 4 si rifugiano in loro stessi, si interrogano in profondità e riemergono solo dopo un lungo pellegrinaggio invernale a Memphis. E riemergono con una sete feroce, che li porta a tornare a suonare gli stessi strumenti di sempre con rinnovato vigore, un vigore che questa volta ha il sapore della creatività. Dal sudore raccolto si concretizza il loro primo mini-album, "Grassi momenti", registrato al Mediterraneo Studio di Santeramo in Colle, BA, Minnesota, a fine agosto 2008.... ...e finalmente, con il beneplacito dell'arcivescovato Castriota in seguito alla censura da parte delle Autoritá Ecclesiastiche, in particolare degli Avventisti del Terzo Giorno, la Santa Pasqua 2009 ha visto l'USCITA DEL PRIMO, ATTESISSIMO DISCO DEGLI SBO, "GRASSI MOMENTI". Invece di dedicarsi alla promozione del ciddì, al momento gli Sborockers sono impegnati in un'intensa attività di volontariato per l'associazione "Speriamo in Sanremo", istituita dal fondo sociale ex dipendenti Raffo, che li porta a consolare gli esclusi dal festival di Sanremo. Nel corso dell'attivitá, gli SBO hanno appurato che il 98,5% degli esclusi dal Festival di Sanremo NON è costituito da soggetti esclusi anche dalle selezioni della Ruota della Fortuna. (*) Non ci sono notizie certe sul legame tra la località e il cognome del cantante.

Ultimi articoli su Sborockers