"I scianari" è una formazione di musica popolare salentina operante sul territorio nazionale da circa tre anni, riscontrando un grosso successo di pubblico e critica. Molti di essi hanno alle spalle varie esperienze musicali, ma ciò che li ha condotti a riconoscersi in questo progetto è la loro esperienza sedimentata negli anni, associata a una grande passione per la cultura salentina, tanto radicata da non essersi mai potuta dissolvere. Esperienza e passione: "i Scianari" nascono in questo crocevia, dove individualità artistiche diverse si incontrano con il desiderio di crescere alla ricerca e nel recupero della "memoria storica" del Salento, facendo di questo sodalizio un punto di forza inequivocabile. Il nome del gruppo non è casuale. "I Scianari" sono considerati coloro che fanno "il bello e il cattivo tempo", che cambiano idea in continuazione, che sono interiormente irrisolti perché poco inclini a darsi una direzione stabile. Questo stato d'animo, nel suo risvolto musicale, può essere paragonato alla pizzica, poiché anche in essa regnano i contrasti stridenti, i colori forti: luci ed ombre si inseguono, ordine e disordine si alternano inesorabili, e se il bene e il male si combattono, solo nella lotta possono rifiorire la liberazione e la riconciliazione. La pizzica è un po' il paradigma della vita, come lo sono, talora, "I scianari". Obiettivo del gruppo è trasmettere la "forza" della pizzica, la nostra "pizzica te core", con essi protagonista delle maggiori manifestazioni salentine.