I Seaside Mainstream, il cui nome è un’ironica risposta a tutti quei gruppi che seguono la scia, musicale e non, più di tendenza del momento, si formano agli albori del 2009 con l’intento di costruire un progetto di musica inedita che si discosti quasi del tutto dal panorama musicale indie italiano. La prima formazione era composta da Paco D’Angelo, Valeria Romano, Matteo Iaccio, Adriano Fratantonio e Roberto Sarto. In seguito all’uscita dal gruppo di Roberto si susseguirono più chitarristi, su tutti Raffaele Giarritiello che collaborò con la band per due mesi. Purtroppo nessuno di loro riuscì ad entrare a pieno nel progetto. Dopo numerosi tentativi la band incontra il chitarrista Adriano Dentice, che piace per la sua capacità di interpretare le canzoni al meglio, adornandole senza sconvolgerle. Quando tutto sembra andare per il verso giusto qualcosa, improvvisamente, comincia a cambiare. Adriano Fratantonio decide di abbandonare il progetto. Nonostante l’amarezza e la delusione per l’abbandono, i quattro cominciano una intensa collaborazione lunga quattro mesi che, grazie all’apporto di Adriano Dentice, li porta ad effettuare le prime registrazioni e finalmente ad avere un riscontro di pubblico. Ma è proprio sul trampolino di lancio che per ragioni sconosciute il Dentice abbandona il progetto, forse impaurito dalla concretezza dello stesso. I tre componenti chiave, decidono di non demordere nonostante la cocente delusione per l’abbandono di Adriano Dentice e di continuare nella ricerca del loro sound. Così dopo qualche mese la loro tenacia viene premiata dal ritorno di Adriano Fratantonionel gruppo; il “Frat” sembra quasi rigenerato dalla pausa, e porta al sound della band la spinta in più che cercavano. L’intento dei Seaside Mainstream è quello di creare un genere personale, partendo da quelli che più hanno amato e dai quali hanno tratto ispirazione… e quale modo migliore se non quello di suonare con continuità dando sfogo della propria personalità attraverso i propri strumenti…?!?