Il progetto "Shabadà Orchestra" nasce nell'estate del 2008 da un'idea di Marino Alaimo (chitarra e voce), Armando Penta (Fisarmonica) e Roberto De Simone (Basso). Alla band da subito si uniscono Luca Mele (Sax) e Lucio Castracani (Batteria e percussioni). Dalla fusione dei gusti musicali dei componenti nascono sonorità che vanno dal rock steady al klets, dal folk allo ska il tutto con forti influenze derivanti dalle nuove tendenze musicali del Sud America e mescolato con elementi tipici dell'ironia compositiva di Carosone, cui la band tributa omaggio con alcune cover durante le performance live. I testi, senza pretese cantautorali, affrontano spesso in chiave ironica gli elementi comportamentali e sociali del contesto partenopeo e, giocando su alcuni luoghi comuni, riescono, fusi con la musica, a creare le giuste suggestioni.