all female rock band

La band nasce nell’estate del 2010 quando Donatella Angelico, voce della band e autrice delle canzoni con l’aiuto di Max D’amico (chitarrista, musicista ed arrangiatore, attualmente attivo con i progetti Arizona Dogs e Le Forbici), realizza il suo sogno di formare una band di sole donne: con la bassista Manuela Stangoni inizia la ricerca delle altre due componenti della band, Roberta Toledo (batterista) e Marialuisa Ferraro (chitarrista). Tra le ragazze, che pure arrivano da esperienze musicali pregresse molto disparate, vi è subito un buon feeling che le spinge subito a realizzare un video con presa diretta della loro Off, subito cliccatissima in rete, a cui segue la registrazione di un Ep di 5 brani presso La stanza dei bottoni.
Le canzoni della Sindrome di Cassandra sono una miscela di rock con influenze punk e pop, tutti i brani sono in italiano e i testi non sono sempre dolci come si potrebbe immaginare guardando le loro innocenti faccine acqua e sapone, bensì esprimono aggressività e una certa insolenza senza peli sulla lingua, descrivendo storie di vita quotidiana, raccontando situazioni, stati d’animo di rabbia, amore e sopravvivenza in questo mondo ostacolato troppo dal buonismo e dalla falsità delle persone. La loro musica è uno sfogo liberatorio che manifesta la voglia di trovare quella serena spensieratezza che si trova nelle note delle loro canzoni, raggiungibile attraverso la grinta che le quattro mettono quando suonano dal vivo. Il live è, infatti, la dimensione in cui la band ha saputo esprimersi al meglio: in due anni hanno collezionato più di 40 esibizioni dal vivo tra concorsi, festival e locali del loro nativo Piemonte, potendo vantare anche alcuni opening act di prestigio come quello a Gianluca De Rubertis.