Grottesco, comico, tragico, antico e ultramoderno si fondono in questo primo album di Mirko "Sior Mirkaccio" Dettori. Mattatore del Varietà, fantasist

Sior Mirkaccio Dettori, Pianista, fisarmonicista, cantante, performer, presentatore, caratterista, autore e disc jokey…

All'età di quattordici anni inizia l'attività come conduttore radiofonico, intervistando personaggi della scena hip hop del tempo dagli Isola Posse ai Public Enemy. Continua a creare e condurre show radiofonici fino al 2002, realizzando sceneggiati comici, personaggi, sketch e interviste.

Nel 1993 debutta sul palco della Festa di Radio Onda D'Urto come spalla ai 99Posse.

Le grandi passioni musicali dall'infanzia sono il jazz, il rock'n'roll, le vecchie canzoni italiane, la musica classica e la musica popolare.

Si forma studiando musica sotto la guida del maestro Beppe Rusconi, frequentando master class e corsi di conservatorio. Qui studia con dedizione la Storia della Musica del '900, approfondendo in particolare la storia della scrittura musicale e intervistando il compositore Antonio Giacometti.

Come cineamatore realizza alcuni mediometraggi, e intorno ai vent'anni frequenta corsi di Storia del Cinema appassionandosi in particolare all'espressionismo tedesco.

Nel 1999 abbandona gli studi economico-politici per lavorare a tempo pieno con lo spettacolo.
Si esibisce come pianista e cantante di una R'n'R band, come presentatore e disc jockey in locali di strip tease e come musicista e curatore di eventi privati.

Da sempre affascinato dall'Avanspettacolo e dagli spettacoli di Rivista, folgorato in tenera età da Tino Scotti, comincia la sua carriera nel Varietà a partire dal 2008 con il duo "Mirko e Malò". Da allora l'attività si è focalizzata nella ricerca tra l'avanspettacolo italiano e il cafè chantant della prima metà del 900, portando in scena canzoni e riadattamenti di gag dell'epoca, oltre che brani e scenette originali.

Nel 2009 entra in contatto con il MICCA CLUB di Alessandro Casella e inizia una proficua collaborazione. Nel 2011 si trasferisce a Roma per lavorarci stabilmente e ottiene la conduzione del Varietà del sabato sera che intitola "Elisir" e che lo vede nella veste di curatore, presentatore, performer e musicista. Attualmente ELISIR è in programmazione al SALONE MARGHERITA di Roma nella rassegna "Lunedì al Burlesque Cafè" del Micca Club.

Dal 2009 ad oggi si è esibito in più di 700 spettacoli.
Tra gli ingaggi al suo attivo figurano la partecipazione come ospite fisso a "Meno Male Che C'è Radio2" con Cristicchi e Frassica, la collaborazione con il fetish party "Ritual the Club", le esibizioni al Teatro Palladium e al Festival di Villa Celimontana con la produzione internazionale "Villains The Show", al Teatro Bellini di Napoli con "Dignita' Autonome di Prostituzione", la partecipazione al Festival Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo 2011 e 2013 in collaborazione con la Pigini Accordions, la tournée con Lello Arena nello spettacolo "Capitan Fracassa", la conduzione di Torture Garden Italy 2012 e 2013, Rome Burlesque Festival '12 e '13, International Tattoo Expo' 2012/13/14, Erchie R'n'R Party 2013/14/15, MiArt 2014, Carnevale Di Venezia 2014/15/16, un ruolo in un film con Giancarlo Giannini prossimamente in uscita e soprattutto gli spettacoli organizzati dal "Micca", la grande compagnia di spettacoli di Arte Varia di Alessandro Casella.

"I Tempi Belli Non Tornano Più" è il suo primo disco dopo una lunga carriera di live.
Ricco di arrangiamenti e di suggestioni musicali, gioca con le parole e con gli elementi, racconta mondi vicini e lontani, ritrovando il linguaggio della canzone italiana da Cafè Chantant e da Tabarin, tra atmosfere decadenti e can can da passerella, scioglilingua futuristi e melodrammi in tre scene, seducendo il pubblico con un alternarsi di soddisfazioni e privazioni, divertimento e sbigottimento, disorientamento e familiarità.
Un disco da ascoltare con attenzione, per lasciarsi trasportare in platea, sul palco, nei camerini di uno spettacolo di Varietà e per ripensare alla propria vita come ad uno spettacolo, dove le esperienze vivono in una dimensione parallela, straniate dalla temporalità, in uno spazio artificialmente incorniciato dal sipario e da tagli di luce.
Mirkaccio, compositore di testi, musiche e arrangiamenti, interpreta i suoi brani alternandosi tra pianoforte, fisarmonica e spinetta, mettendo in relazione e dirigendo un gruppo formato dai suoi artisti preferiti:

la violinista, autrice e interprete H.E.R., il contrabbassista e cantante swing Guido Giacomini, l'arrangiatore, autore e polistrumentista Carlo Poddighe, la performer, costumista e sciantosa Madame De Freitas, la cantante, attrice e autrice Adele Tirante, e con i cori e le coreografie immaginarie del corpo di ballo del Micca Club "Criss Bluebell & the Velvelettes".

Completamente autoprodotto, creato tra il Poli Studio Recording di Andrea Saponara a Roma e il Poddighe Studio di Brescia, è distribuito da Goodfellas e marchiato Micca Club.
Il primo videoclip "Il Giardino Delle Torture" è stato realizzato da STILEMIO.


http://www.mirkodettori.com/
https://www.facebook.com/mirkacciodettori