I SounDust nascono ufficialmente il 25 giugno 2005. Un nucleo embrionale del gruppo era, però, già nato alcuni mesi prima da un’idea di Matt McGregor, bassista dalle forti influenze rock e funky, e RandyPazz, chitarrista dall’assolo facile. I due trovano subito in Andy Speedball il frontman ideale per la loro voglia di rockeggiare in lungo e in largo. Dopo alcuni cambi di line-up, i SounDust trovano il loro assetto definitivo incontrando JackIlBlack, batterista con un fortissimo senso del groove, e Izzy (The) Joker, chitarrista versatile e dalla irrefrenabile verve compositiva. I nostri iniziano, così, la loro avventura preparando un vasto repertorio che spazia in lungo e in largo nell’hard rock anni ’70-’80. Forti di questa loro proposta molto adrenalinica, ma al contempo melodica, inizia un periodo di serate nei posti più inimmaginabili, tutte esperienze molto ben accolte dal pubblico. Maggio 2007 li vede impegnati in sala di registrazione dove, nel tempo record di 15 ore (da cui il simbolico titolo “Made In 15 Hours”), registrano ben sette brani, di cui cinque di propria composizione. Dopo una così edificante esperienza, che sembrava aprire nuove porte alla band, arriva però un’importante defezione al suo interno: JackIlBlack, dopo due splendidi anni insieme, si fa da parte per inseguire il suo sogno di diventare un batterista professionista. E’ un duro colpo per i quattro rockers, che sembra mettere in dubbio la sopravvivenza stessa del sodalizio artistico così faticosamente messo in piedi. I nostri, però, non si perdono d’animo e, dopo solo qualche settimana, trovano in Tommy la soluzione al problema. Il feeling con il nuovo elemento è immediato, nonostante il suo batterismo sia molto diverso da quello del suo predecessore, e così la musica torna a pompare forte, come e più di prima… i SounDust sono tornati in sella!!!! Dopo sei mesi però, l'alchimia che si era creata con Tommy putroppo svanisce per esigenze differenti della band, e così con la sua uscita i quattro rockers si ritrovano a riflettere sulle varie possibilità che hanno per il futuro della band...ed ecco l'inaspettato ritorno di JackIlBlack alla batteria che, nonostrante le sue precedenti scelte e i numerosi impegni, ha deciso di rientrare nella band per continuare a condividere la passione per il rock che ha fatto nascere i Soundust!!!!!! Nuovi brani continuano a vedere la luce, risultato di un attento e costante lavoro in sala prove. Di pari passo con la composizione, prosegue l'attività live. Una bella soddisfazione arriva da oltreoceano, dove la canzone inedita "The Microphone's Suicide" viene scelta dalla Versailles Records per far parte di una compilation edita congiuntamente ad un tributo ai Led Zeppelin a cui hanno preso parte membri di Deep Purple, Black Sabbath, Whitesnake ecc. Tra il 2008 e il 2009 la band entra in studio per registrare il primo LP composto di 10 tracce inedite. Nel frattempo, in marzo, arriva la defezione di Izzy(The)Joker, evento che spinge i quattro membri rimasti a proseguire la propria strada senza la ricerca di un sostituto. Gennaio 2010 vede la pubblicazione del primo disco intitolato "Savage Mantra". L' obiettivo dei Soundust, adesso, sarà promuovere il più possibile il frutto del loro lavoro e trovare una strada che li porti a diventare una realtà del panorama rock, senza prefiggersi limiti o confini, il tutto dando sempre spazio al divertimento, alla passione e alla creatività.. Il mondo sembra un posto immenso, ma armati di cuore passione e rock ‘n’ roll si può provare a stringerlo in un pugno…e poi, mica ci vuole tanto, basta appallottolare una cartina geografica!!!!!!!!!!!!!!