La Statale107Bis ai nuovi muri di frontiera risponde a ritmo di ska, li scala a tempo di folk, li sovrasta con la forza del rock e li sorpassa con l’

Fondata nel 2005, la Statale107bis porta in giro la vitalità e l’amarezza della loro amata terra di Calabria. La band ha già all'attivo due album: il primo live, “Randagio” (2009) interamente autoprodotto e il secondo registrato in studio, “Statale 107 Bis – DEMO” (2011), contenente tre brani inediti. La band ha già una lunga carriera live: tra le varie partecipazioni a festival e contest, nel 2012 sono stati tra le band finaliste dell'Italia Wave (Love Contest) di Catanzaro Lido (CZ) e nello stesso anno vincitori del premio MIGLIOR TESTO con il brano inedito “Pena d'Amor” al LennonFestival di Belpasso (CT). È del 2015 il loro videoclip-cortometraggio "Pena d'Amor" ad opera della casa di produzione FilminoW, tratto dall'omonimo brano del gruppo.Nell’ultimo anno hanno segnato una importante tappa come finalisti del festival Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, dove oltre al caloroso riscontro del pubblico, la band ha anche vinto il premio Unicusano, riconoscimento consegnato in quella occasione dall’Università Niccolò Cusano di Roma in quanto riconosciuti come i più bravi nel diffondere in modo virale la loro musica in rete. La Statale 107 bis ha vinto così l'ingresso in heavy rotation su Radio Cusano Campus del loro brano in concorso, oltre alla possibilità di farsi conoscere sulla stessa con una lunga intervista. Muri Muti è il titolo dell'ultimo album appena pubblicato, interamente autoprodotto affiancato dal bellissimo video a cui la band ha dedicato gli ultimi sforzi sotto la guida del regista Aldo Ricioppo.