Stefano ha cominciato la sua carriera come autodidatta all’età di 16 anni quando ha ricevuto in regalo la sua prima chitarra elettrica. Da quel moment

Lo scorso 12 novembre il compositore partenopeo Stefano Gargiulo è stato invitato al Teatro Avalon di Hollywood per la serata dei Los Angeles Music Awards 2014 ed ha ritirato il premio “Best Instrumental Album of the Year” per l’album Netherworld.
Una grande emozione per Stefano che ha cominciato la sua carriera come autodidatta all’età di 16 anni quando ha ricevuto in regalo la sua prima chitarra elettrica. Da quel momento, la sua passione è cresciuta di giorno e in giorno ed il suo percorso ha attraversato diversi generi musicali, passando dal rock all’etnico/folk senza dimenticare i geni della musica classica, come Mozart, Bach e Vivaldi, ed imparando a suonare strumenti di ogni tipo: glockenspiel, flauto, basso, batteria, violino, mandolino, chitarra battente, pianoforte, ukulele, chitarra classica e acustica, tastiere, Synth. Il suo interesse, ad un certo punto, si è rivolto a compositori hollywoodiani quali Danny Elfman, John Williams e Ennio Morricone ed ha deciso di lavorare come compositore. Finalmente quest’anno è arrivato l’importante riconoscimento ai Los Angeles Music Awards per il suo ultimo progetto musicale rappresentando positivamente l’Italia e Napoli nel mondo.
Come racconta lo stesso Stefano della sua esperienza ad Hollywood: «È stato fantastico essere lì perché ero tra i pezzi da 90 del cinema americano ed io mi sentivo un sempliciotto. Aver sentito pronunciare il mio nome e ricevere tale encomio davvero ero talmente felice che la stessa felicità non riusciva ad emergere».
Le soddisfazioni e l’emozione però non finiscono qui per il compositore originario di Capodimonte. Infatti, giovedì 4 dicembre l’Assessore Alessandra Clemente gli ha consegnato un altro premio nella Sala Giunta del Comune di Napoli.
Il commento di Stefano è: «Avere un riconoscimento da parte della città che io amo, in cui vivo e del quale io mi sento parte integrante è importante quanto il Music Awards perché li è stato premiato un merito musicale qui un merito di un cittadino di Napoli. Per me ha un grandissimo valore».
Premi vinti da Stefano Gargiulo

Dicembre 2014
Riconoscimento dalla Città di Napoli
Musicista Compositore Partenopeo
Novembre 2014
Premio Los Angeles Music Awards
Best Instrumental Album of the Year “Netherworld”
Settembre 2013
Premio Corti a Ponte
“Dio, Natura e Uomo”
Aprile 2013
Miglior Colonna Sonora al Festival Ponti & Torri
“Ombre”
Dicembre 2012
Miglior Colonna Sonora al Concorso Nazionale Cinemaclick
“On Mountains”

Filmografia:

• I Servi del Silenzio (2015)
• Jiang (2015)
• Dylan Dog vs Freddy Kruger (2015)
• Sete (2014)
• Dai il Meglio (2013)
• Selezione Personale (2013)
• Ipogei Funerari (2013)
• Mekanarium (2013)
• The Loot (2013)
• D’Altro Canto (2013)
• Lo Straniero (2013)
• Master of Hardcore (2012)
• Segni e Sogni (2012)
• Verso la Cima della Bessanese (2012)
• Cibook (2012)
• Una Vita Sospesa (2012)
• La Crisalide e la Farfalla (2012)

Videogames
• Netherworld (2015)
• The Steampunk League (2015)
• Beach Volleyball (2014)
• First Person Tennis (2014)
• Just a Block (2014)
• Blacksoul (2013)
• Steeve’s Gravity (2012)