Gli Svytols sono contaminazione reggae, punk , afro, ska dentro un enorme pentolone rock...

La band rinasce nel 2006, a Crema, dopo un primo periodo in cui gli elementi si sono conosciuti e mescolati quanto basta per creare quello che è poi diventato l'attuale sound.
Negli anni gli Svytols sono stati tra i finalisti di Arezzo Wave, finalisti nazionali di Emergenza Rock, hanno suonato al Festival MiTo a Milano, trasmessi da radio locali e webradio.
Nel 2009 esce il primo album "Svytols" con 11 pezzi inediti su etichetta Top Records; partecipa al concorso Sanremo Web 59 con il singolo "Il Piede", che riceve un buon riscontro di pubblico e critica; gli Svytols sono ospiti sul palco del Festival nelle serate finali.

Dopo un periodo sabbatico, nel 2015, la band torna insieme e l'occasione di affrontare un nuovo live è lo spunto a riprendere il lavoro (interrotto anni prima) di creazione, sviluppo e arrangiamento.

Nel settembre 2017 esce così il secondo album della band, dal titolo QUATTROEVENTITRE' (etichetta Freemood Promotion)

INFO CD:
Titolo: QUATTROEVENTITRE'
Tracklist:
1. Olé
2. Il sole l'acqua e la ruggine
3. Galeotto
4. Nuovi eroi
5. Il segreto del feng shui
6. Biodegradabile
7. Così bella così blu
8. L'uomo dei bar pianobar
9. Surf in the sky
10. Giove abitabile

Testi e musica: Simone Bartucci
Produzione artistica: Gabriele Caserini
Arrangiamenti: Simone Bartucci, Gabriele Caserini, Pietro Atrocchi, Giorgio Caserini
Tastiere: Andrea Trapasso
Registrato tra ottobre e dicembre 2016
Mixaggio: Andrea Trapasso, Studo Arte del Suono, Cantù (CO)
Publishing: Tanzan Music Ed. Musicali S.r.l. (SUISA, Switzerland)
Prodotto da Gabriele Caserini e Pietro Altrocchi
Etichetta: Freemod Promotion


Questo nuovo album è conseguente al primo "Svytols" del 2009, per stile e per contenuto; 5 pezzi infatti risalgono al periodo di uscita del primo dei 2 album.
Ciò che rappresenta la novità sono gli arrangiamenti, del tutto inediti, e la modalità di registrazione. Il CD è stato infatti interamente registrato dalla band nella propria sala-prove e in casa; successivamente le tracce sono state affidate ai tecnici sapienti che hanno prima mixato e poi prodotto il master.
Il sound, rispetto al lavoro precedente, è orientato verso una ricerca di sonorità più ampie, che abbracciano e citano diversi generi.
Un lavoro di cui andiamo fieri e che è già il punto di partenza e stimolo per un ulteriore terzo album!!!