Hanno scaraventato lontano mille miglia il modo di intendere e fare musica in Italia: il loro non-genere ha un fascino senza confini e un tiro brutale

Nato come duo basso batteria la line-up attuale è composta da: Gabriele Grosso (basso, campioni e synth), Marco Bognanni (Batteria e loop) e Giacomo Abbà (Flauto traverso e rumori).
L'idea del progetto nasce nel novembre 2009.
I tre già componenti degli Instrumental Quarter e Kash, vantano un'esperienza di tutto rispetto con all'attivo tre tour in USA, uno in Europa e tre dischi usciti per la Sickroom Rec di Chicago e la giapponese Stiffslack.
Nel 2009 emerge con forza la necessità di avviare un progetto proprio, che miscelasse drumming potente, elettronica, suoni effettati di basso, synth e manipolazioni di suoni.
Folgorati dal documentario "RIP!: A Remix Manifesto" sulla cultura copy-left, l'idea è quella di portare all'estremo l'uso del mashup affiancandogli una potente base ritmica suonata.
Per rendere tecnicamente possibile lo switch dei campioni in tempo reale durante il live viene ideato un set del tutto originale composto da pedaliera e loopstation, split dei canali audio su amplificatore valvolare Marshall e monitor side che permette ai Mambo Melon di suonare basso e batteria assieme ai loop con l'intensità di una punk band senza utilizzare alcun tipo di click in cuffia.
Nel 2011 dopo un anno di isolamento tra le montagne della Val Varaita (in provincia di Cuneo) passato a comporre i 9 brani del loro set, esordiscono in marzo e nel giro di 3 mesi collezionano una folta sequenza di intense gigs sparse per il nord Italia.
Nel giugno 2011 registrano un EP di 6 brani intitolato S.P.A. che esce per la netlabel EDISONBOX. Nell'autunno dello stesso anno l’undicesimo PREMIO TOAST promosso dalla Toast Records e dal M.E.I. viene riconosciuto a “SPA” dei MAMBO MELON (Edison Box) “per l’estrema originalità della proposta, che non scade mai nello sterile radicalismo sonoro”.
Nel 2011 e 2012 prosegue intensa l’attività live in giro per i club d'Italia: da Trieste a Bologna da Milano a Udine, passando da Genova, Mantova, Parma, Faenza, Aosta, Arona, Vercelli, Torino e Cuneo e ripartenza... Inizia intanto la produzione e la contestuale presentazione dal vivo dei nuovi pezzi. Nei nuovi brani i Mambo Melon si reinventano, evolvendo il loro set e realizzando parte dei loop in presa diretta durante l’esecuzione.
Nel 2013 e 2014 sempre live con tour in Francia e ancora in giro per l'Italia.
Entra in pianta stabile nella line up il terzo elemento. Le sue linee di flauto traverso aggiungono nuove sfumature inattese alle sonorità spigolose del duo.
I Mambo Melon sono ora un trio a tutti gli effetti.
In giugno cominciano le registrazioni del nuovo album "Metro Jungle" in uscita il 6 marzo 2015 per la label FACTUM EST (a division of JESTRAI REC.): 8 nuovi pezzi di frenetica musica indefinibile e post-moderna. L’album è anticipato dal singolo “C6”, uscito a dicembre 2014, contenente uno split di due pezzi: la versione orginale e un remix a cura di un The Delay In The Universal Loop (artista della medesima label).
Da novembre 2014 entrano a far parte del roster di JESTRAI LIVE.