Tetuan è un progetto che trae la più grande forma di ispirazione dall'underground musicale e dalle arti visive stesse, esplorando il linguaggio del no

Tetuan è un progetto che trae la più grande forma di ispirazione dall'underground musicale e dalle arti visive stesse, esplorando il linguaggio del noise rock nei suoi primitivismi. Dalle macerie del post-modernismo prende/perde forma un sound granitco e psichedelico che si concreta in una session post-hardcore parossistica, entropica e senza origine. Una coazione a ripetere diforme e ossessiva dove bateria, chitarra e basso, innesti lo-f eletronici e percussioni, de-struturano brani portati al limite del possibile.
Dopo l'autoproduzione dell'ep “Tela”, registrato da Mattia Coletti e successivamente co-prodoto nel 2010 da Brigadisco records, I Dischi del Minollo, Timpan records e Onlyfuckingnoise records, che vede anche la collaborazione di Marco Bernacchia (Above the Tree) nel brano Mumbo Jumbo, la partecipazione alla compilation Brigadisco 3 “Ulula” con il brano Delta del Niger, i Tetuan arrivano al loro secondo lavoro ufficiale “QAYIN” in uscita nel febbraio 2013.