La loro musica cerca di esplorare luoghi intricati, tra le tempeste del mare e lo spazio profondo, e questo a me basta. A.Dragonetti

Con i Suricates è accaduta una cosa che raramente (mi) accade: farmi tornare indietro, abiurando me e il dogma del già deciso.
Ero sotto il palco di un contest. Dopo ore passate ad ascoltare l'inutile, completamente sopraffatto dal disgusto, girai le spalle al palco e mi avviai verso la macchina per tornare a casa. D'improvviso sentii musica per le mie orecchie. Mi chiamava, mi invitata a restare. A suonarla erano loro, The Suricates. Rimasi colpito da ciò che stavo udendo: riverberava coraggio. Giovanissimi umani alle prese con l'inquietudine! Mi sembrò un segno, così lo interpretai allora. Mi girai e rimasi ad ascoltarli fino alla fine. Se fossi un recensore vi scriverei delle citazioni e delle influenze consapevoli o inconsapevoli presenti nei loro brani. Machissenefrega! La loro musica cerca di esplorare luoghi intricati, tra le tempeste del mare e lo spazio profondo, e questo a me basta. Da allora siamo diventati amici e questo al See.se avanza.

A.Dragonetti


I Suricates iniziano il loro percorso nel 2010 e, dopo vari cambi di formazione, trovano alla fine del 2011 la loro attuale identità.
La band ha partecipato a diversi concorsi musicali locali, riuscendo ad ottenere:
-PRIMO POSTO del Suoni Mo'Desti 2011 di Guardiagrele, grazie al quale ha avuto la possibilità di esibirsi sullo stesso palco di VERDENA e MARIPOSA
-SECONDO POSTO al contest forMaggio 2011 di Lanciano, premio che ha permesso ai Suricati di entrare in studio e registrare il loro primo EP.

Il 27 luglio 2012 esce DEMOstrazione, primo lavoro discografico della band prodotto da LancianoLab e Baobab free con la partecipazione straordinaria di A.Dragonetti (SeeSe Magazine) Cover concept & photo.