I thetiesandthelies nascono a Bologna nel 2006 come band indie/new wave. L’attività live della band, dopo solo l’uscita di un breve demo tape è immediatamente intensa e frenetica, e offre ai TheTiesAndTheLies l’opportunità di esibirsi su alcuni dei palcoscenici italiani più importanti della scena rock e non solo, come il Covo e l’Estragon di Bologna, il Vox di Nonantola, il Velvet di Rimini, il Viper di Firenze e il Wah Wah di Venezia. L’ep “Hello Tokyo” esce nell’estate 2007: un prodotto energico, profondo e a tratti addirittura dark che viene rapidamente paragonato al post punk degli editors e alle >> atmosfere degli interpol. Durante il 2007 i thetiesandthelies collezionano più di 50 esibizioni live, vincendo alcuni importanti concorsi e divenendo una delle realtà emergenti più interessanti del panorama emergente italiano. A “Hello Tokyo” segue nei primi mesi del 2009 “behind the barricade”. Il disco, straordinariamente ricco di atmosfere e grandi aperture strumentali, guadagna ottime recensioni fra webzines e riviste specializzate, fra cui il celebre portale Rockit, che riporta “[...] meravigliose canzoni in cui riverberi e groove si fondono per formare un sound compatto e densissimo. Un ep per la fine di un amore, di un’esistenza, in cui la disillusione rend impossibile qualsiasi ulteriore azione. Sopravviver fa paura, mentre con un filo di voce mi dici “slow now, take your time to hold the gun”. Ventuno minuti di pura malinconia per raccontare una storia finita male. La primavera sembra ancora lontana, mentre il sangue comincia a sgorgare sul pavimento.”

Ultimi articoli su TheTiesAndTheLies