I To Repel Ghosts si formano nell'autunno 2009 da un'idea dei varesini Francesco Schirru e Vincenzo Morreale (ex John Ford): contemporaneamente voci, basso e chitarra di tutto il progetto. Il loro nome significa "fantasmi da scacciare" ed è liberamente ispirato da un'opera dell'artista Newyorkese Jean-Michel Basquiat. I fantasmi del vissuto quotidiano prendono le sembianze e le sonorità della più claustrofobica New Wave, delle atmosfere psichedeliche dal taglio Stoner e da una spiccata attitudine Garage assordante ed incendiaria. Dopo vari cambi di formazione, nel 2010 si concentrano sulla realizzazione e stesura di brani dal taglio "drone" grazie all'ausilio di campionatori e drum machine. Nel dicembre 2010, a fronte dell'opportunità di poter aprire il concerto dei Trumans Water (U.S.) al Twiggy Club di Varese, decidono di tornare alla formazione classica del "trio rock" grazie alla collaborazione di Federico De Bernardi dei Novaresi Psychofagist che, dopo poco, decide di entrare in pianta stabile nella band. Da gennaio 2011 cominciano a scrivere quelle che poi saranno le canzoni che compongono il primo lavoro della band "To Repel Ghosts"; un lavoro in bilico fra impulsività e riflessione, che rappresenta il manifesto sincero di una generazione che racconta, in un modo slegato da mode e correnti, le sensazioni e le disillusioni del loro vivere nella "città giardino".