Nella primavera del 2008 in una falegnameria in disuso è stato girato un film dal titolo
“Traffic Lights Story”.
Gli attori e produttori di quella pellicola iniziarono a comporne la colonna sonora nel retrobottega.
Le esperienze musicali che fecero scricchiolare le assi del pavimento erano le più disparate: si passava dalla tradizione folk al noise americano, dalla passione per il blues all'energia bandistica, dal cantautorato classico all'amore per il punk, con spunti di jazz, industrial e rock.
Era come se in quelle serate i cinque “falegnami” avessero deciso di costruire una grande cassettiera/juke box , inchiodando storie con gli Einsturzende Neubaten e Liars, fischettando note de Les Negresses Vertes e J. B. Lenoir, piallando versi di De Andrè e Clash.
Una cassettiera piena di camicie da indossare, per sudarci Tom Waits, macchiarle di Bad Seeds e tirare fuori dal taschino Beck.
Quindi, tra ballate folk, marce funebri, rumori e sentimenti che facevano ondeggiare l'anima e battere i piedi su polvere e segatura nacque la Traffic Lights Orchestra.
Lo scheletro della colonna sonora cominciò a muovere i primi passi, ma presto abbandonò le immagini per proiettarsi su un palco, pronto a confrontarsi con il pubblico, cantando in inglese, francese, italiano e occitano.

Ad oggi la Traffic Lights Orchestra ha collezionato un centinaio di concerti in Italia, approdando anche in Francia e a Londra. Teatrini di provincia, osterie, feste di paese, matrimoni, compleanni, centri sociali, minuscoli pub, live-club e festival.
I cinque TLO hanno suonato ovunque.
Nell'estate del 2011 è uscito “VerdeYellowRouge”, 11 tracce selezionate dagli amici che li hanno seguiti nei loro primi tre anni, un riassunto dell'esperienza vissuta fino a quel momento.
Da qui ne è stato tratto un video “Two Times”, molto apprezzato sul web, ed alcuni brani sono stati inseriti in compilation in Italia e all'estero.

Nell'ottobre 2012, in un rifugio a 1500 metri sul livello del mare, la Traffic Lights Orchestra ha scritto il nuovo album “Many Worries”.

Il primo febbraio è uscito il primo EP "Many Worries_1".
Many Worries_1 è solamente la prima parte delle quattro uscite che andranno a comporre l'album finale.

Il film aspetta, per ora.