Power trio sperimentale da Venezia.

Nato nel settembre 2012 da un’idea di Giuseppe Arrivoli e Flavio Bevacqua, il progetto Trompe Le Monde, dopo il cambio di svariati batteristi, giunge alla formazione attuale nel maggio 2013 con l’arrivo alla batteria di Carlo Zulianello.

Le radici indie, blues, rock e funk dei tre si fondono assieme all’ascolto di altri generi musicali quali noise, post-rock ed elettronica, senza disdegnare una vena pop che fa capolino ogni tanto come ponte tra una digressione sperimentale e l’altra.

Il 2 febbraio 2016 vede la luce il primo tentativo dei Trompe Le Monde di circoscrivere se stessi, le loro idee e i loro pensieri in una manciata di registrazioni.

“Ohrwurm”, il titolo del lavoro, riprende un’espressione della lingua tedesca che letteralmente si può tradurre con “verme nell’orecchio”: i parlanti tedeschi lo usano come modo di dire per indicare una canzone, un brano o motivetto musicale che rimane in testa e non se ne va più. Può essere piacevole, se la canzone in questione è di proprio gradimento, o trasformarsi in un incubo.

“Ohrwurm” è un disco ansioso di mettere in mostra le idee dei tre e ciò che hanno da dire: si prospetta di creare delle immagini nella mente degli ascoltatori senza troppe interpretazioni guidate, ma lasciando libero spazio all’immaginazione individuale.