Lucania Hc

L’ultimo atto nasce ufficialmente nel 2012 dall’unione tra Giuseppe Bruno (ex Behind the Mask) ed i componenti del Settimo Cerchio (Francesco, Giandomenico e Giuseppe) che già in passato avevano collaborato e suonato insieme in diversi palchi. La loro passione in comune per le sonorità estreme li porta a creare un sound fortemente influenzato dal metal-core e dal metal estremo,un’unione sonora tra le anime dei gruppi da cui provengono. Nello stesso anno, dopo un primo periodo di rodaggio, oramai affiatati e sicuri delle loro capacità, fanno uscire il loro primo EP omonimo, affiancato dal videoclip del brano “Omologazione catodica”. Per rendere più aggressiva la loro musica ed aumentare l’impatto live della loro proposta, alla band si aggiunge stabilmente il secondo chitarrista, Antonio, che rafforza il “wall of sound” del gruppo. Stabilizzata la line-up, nel 2013 L’ultimo Atto inizia a lavorare sul primo album “BURIED ALIVE”, interamente autoprodotto, ad eccezione del mix e del master che si avvale dell’acclamato Zack Ohren, (Machine Head, One Shall Perish, Suffocation, Carnifex, ecc).