Gli Unmask sono una band di Roma, con influenze alternative-prog, metal e art-rock.

Dal 2006 gli Unmask sono una rock band di Roma, con influenze alternative-prog, metal e art-rock, composta da Ignazio Iuppa (voce e synth), Claudio Virgini (chitarra), Daniele Scarpaleggia (basso) e Dario Santini (batteria) con all’attivo 2 album e un’intensa attività live.
L’ultimo album in studio "One Day Closer", pubblicato il 17 novembre 2017, è un full-length che miscela molti stili ed influenze con degli arrangiamenti che accentuano la natura post-progressive della band. Il sound è caldo ed intimo, frutto della scelta artistica di rispolverare, nell’era del digitale, synth analogici e amplificatori valvolari. Le 10 tracce che compongono il disco evidenziano un approccio più diretto nella composizione senza perdere il groove e la melodia che da sempre caratterizzano la band.
L’album è stato registrato e mixato da M.I.L.K. - Minds In a Lovely Karma (Roma) e masterizzato presso il Fluid Mastering (Londra), edito da M.I.L.K. e distribuito da Believe
One Day Closer è stato anticipato dall’uscita di due singoli Flowing e Memento, i videoclip (realizzati con la regia di Francesco Dinolfo, la sceneggiatura di Francesco Dinolfo e Marianna Lo Pizzo e l’interpretazione di Cristiano Omedè e Anja Kanterov), sono ambientati uno scenario in cui lo spazio e il tempo si intrecciano e le azioni dei protagonisti sono in stretta relazione causa-effetto.
L’artwork del disco è stato realizzato da Mirko Di Geronimo, in un percorso di tre tappe: Flowing, Memento e One Day Closer. La grafica nelle tre cover infatti si è andata costruendo, arricchendosi di elementi e vissuti, proprio per rappresentare il concept e il filo conduttore che lega i testi dei brani: lo scorrere del tempo e la sua influenza sulla percezione dei trascorsi, sul quotidiano, sui desideri e sulle aspettative.
È del 2013 il precedente lavoro in studio, un tributo alla celebre Teardrop dei Massive Attack, realizzato in occasione del quindicennale dell’uscita. Il brano ha una personale interpretazione che contamina di inedite influenze post-progressive le sonorità elettroniche dei Massive Attack. Il videoclip del brano ha raggiunto oltre 100.000 visualizzazioni dopo appena un mese dall’uscita.
Il singolo segnò il ritorno in studio della band a distanza di 3 anni dal disco d’esordio “Sophia Told Me”, album composto di 10 tracce e caratterizzato da un’alternanza di sonorità rock/post progressive e psichedeliche. Il disco, distribuito da “Believe Digital”, cattura l’attenzione di molte riviste e webzine italiane ed internazionali. Scelto da Jamyourself come secondo classificato tra gli album emergenti del 2010, “Sophia Told Me”, riceve apprezzamenti anche da Mescalina, Movimenti Prog, Metal.it, Rockrevolution, RockLab, Hard Sound, Prognaut ed è in rotazione su numerose emittenti radiofoniche di settore.
L’album è stato registrato e mixato presso il Temple of the noise, lo Snakes Studio e i Blue Noise Studios di Roma e masterizzato da Nick Watson presso il Fluid Mastering di Londra.
L’artwork, ideato dalla band, è stato poi interpretato dal graphic designer iraniano Sam Moshaver che ha rappresentato con immagini simboliche il concept dell’album. Estratto da “Sophia Told Me”, è stato realizzato il videoclip del singolo “Be Twin(s)”, in rotazione su emittenti televisive di settore e webTv.

“Gli Unmask non si nascondono; realizzano un disco di indubbia qualità e si propongono prepotentemente nella scena italiana, soprattutto sfruttando la loro migliore qualità: la personalità”.
Rock Shock

“Musicisti autentici, i quattro ragazzi romani hanno saputo mettere in pratica un progetto che mescoli differenti generi rock, talvolta anche difficilmente conciliabili, come il progressive e l’hard rock, mostrando capacità non solo virtuosistiche ma anche strumentali e vocali”.
Stereo Invaders

IGNAZIO IUPPA – Voce & Synth
CLAUDIO VIRGINI – Chitarra
DANIELE SCARPALEGGIA – Basso
DARIO SANTINI – Batteria
www.unmask.it