Biografia Unwelcome

16/05/2022 - 14:11 Scritto da Unwelcome Unwelcome 1
UNWELCOME is music for your body. UNWELCOME is music for your mind. UNWELCOME is music for your soul. It’s food and blood and skin and meat and nerves. There’is only a chance to free yourself: to try NEW possibilities. Refuse any compromise. Enjoy the furious party. UNWELCOME is all about full throttle, in your face sonic rock. Its a new punk for a new millennium, or it would be if the term “punk” (or the word millenium for that matter) still held any sort of relevance. The songs are awash with distorted guitars and throbbing percussion and angry vocals. UNWELCOME is apocalyptic rock. UNWELCOME is primordial rock. But those are just labels, and labels are just feeble attempts to classify and restrict. UNWELCOME is not about labels. UNWELCOME is about playing rock, becoming famous and dying. And starting fires along the way. Be UNWELCOME or DIE. MUCH more better. INDEED.

Gli Unwelcome sono nati nel lontano 1994, quando Andrea e Maxim si incontrano/scontrano durante il Servizio Civile. Entrambi suonavano già in altre band ma volevano fare cose nuove ed originali, era un momento storico forse irripetibile a livello musicale, e volevano esserne parte. Reclutano Casci (basso) e compogono/registrano un primo demo-tape, uscito nel 1995, decisamente orientato verso sonorità crossover (downset, RATM, ecc.) ma con puntate nel noise. A seguito dell’uscita del demo ci sono buone recensioni (tant'è che la Boundless Rec. chiese poterlo includere nelle sue distribuzioni) ed iniziata una intensa attività live, ed entra in formazione Livio (chitarra). Dopo pochi mesi pubblicano un nuovo demo-tape intitolato "Orgasm Addicted": pezzi rappati, noise, pezzi tribali, contaminazioni death metal, insomma nessuna preclusione. Dopo molti live ed un 7" spilt-single con i Crackdown registrano un nuovo demo-tape intitolato "Unwelcome" ed uscito nel 1998 grazie al quale ottengono ottime critiche e un notevole allargamento di pubblico. Iniziano a suonare in festival prestigiosi (tipo Beach Bum Festival con Prodigy, Marylin Manson, Sonic Youth, ecc.) e nei locali più importanti in Italia. Poco dopo sono arruolati nel Crash Tour, un festival itinerante con alcune delle band di punta del periodo: H-Strychnine, Addiction, Hangin'on a Thread, STP, Browbeat, Livello Zero, Samsara, ecc. ecc. Qualche mese dopo registrano i pezzi che avrebbero composto il primo vero album "Independent Worm Songs", volando in Svezia da Eskil Lovstrom (tra le altre cose produttore del seminale "the shape of punk to come" dei Refused) che ne ha curato produzione e mixaggi. Il lavoro però, per volere della label canadese Attack Rec, con la quale avevano un contratto, subisce delle variazioni. Il rapporto con Attack Rec però si deteriora e alla fine "Independent Worm Songs" viene pubblicato da Loudblast Rec. nel 2001. Le reazioni sono molto positive: recensioni, interviste, concerti, apparizioni in programmi tv, ecc. La band decide comunque di prendersi una pausa per dedicarsi al altri progetti. Pausa che si protrae fino a pochi mesi fa, quando Kappa della Ammonia Rec. propone di ri-pubblicare il materiale mai uscito. Esce così la prima versione di "Independent Worm Songs" ed anche l'album con tutti gli inediti chiamato "Rifles", entrambi pubblicati nel 2020. Con questo nuovo ritrovato entusiasmo, gli Unwelcome lavorano a nuovi pezzi che compongono il disco “Be unwelcome or die” pubblicato il 22 aprile 2022.

---
L'articolo Biografia Unwelcome di Unwelcome è apparso su Rockit.it il 2022-05-16 14:11:42

IL TUO CARRELLO