Artista bolognese dalla voce frizzante, dalle note travolgenti e dai testi provocanti

Valentina Mattarozzi vanta una formazione artistica e un percorso professionale, culturale, musicale articolato e poliedrico. Una predisposizione naturale, favorita dalle sensibilità della madre musicista e insegnante di pianoforte, st rument o che inevitabilmente inizia a studiare a sei anni. A 14 già si cimenta con la composizione. Per dieci anni, poi, studia anche danza classica in una importante scuola bolognese.

Dopo la maturità classica, approfondisce la sua formazione con gli studi vocali lirici, (frequenta il Conservatorio di Ferrara, prima, e quindi il Conservatorio di Bologna). Il passaggio successivo, favorito da curiosità intellettuale e gusto per sperimentazioni e contaminazioni, è la scoperta di varie forme musicali (pop, rock, jazz, fusion, blues, funk e soul), che la conquistano. Passione e voglia di imparare e capire la portano a viaggiare, in Italia e all’estero, con mete privilegiate: Francia, Egitto, Tunisia (dove partecipa anche a trasmissioni della televisione nazionale).

Completa la sua preparazione con corsi di canto extrascolastici con Tiziana Ghiglioni, Iskra Menarini e Luisa Lodi e stage di improvvisazione jazzistica per cantanti condotto da Bob Stoloff. La sua vocazione alla sperimentazione e creatività la portano a seguire corsi di recitazione cinematografica alla scuola , diretta da Elio Paradiso, e corsi di commedia dell’arte condotti da Massimo Macchiavelli.