La band nasce nell'autunno del 2005, e comincia subito a proporsi nei pochi locali del Casentino che danno spazio ai gruppi emergenti. Con l'arrivo dell' estate le occasioni per farsi sentire aumentano, e i Venia prendono parte al Marasma Sound aprendo il concerto alla band Jolaurlo. Nell' anno successivo l' organico del gruppo è soggetto a profondi cambiamenti, ma trova dei punti di equilibrio nel batterista e nella cantante, attorno ai quali orbitano per alcuni mesi diversi componenti nelle sezioni ritmica e armonica, che permettono comunque alla band di presentarsi alle edizioni 2007 del Bologna Music Festival e del Baccano Festival di Perugia. Finalmente nell' inverno dello stesso anno il gruppo trova una sua stabilità, e comincia a lavorare al primo demo, dal titolo “Chiedo...”, registrato nel febbraio del 2008. Ed è qui, con la possibilità di ascoltare e di sottoporre a giudizio il proprio lavoro, che comincia un' accurata fase di ricerca della sonorità che meglio rispecchi la fusione dei gusti personali di ogni componente, differenti fra di loro, ma che aprono anche grandi spazi alla creatività. Sull'onda di testi meditativi ed impulsivi allo stesso tempo comincia a delinearsi quello che sarà lo stile del gruppo, stile che non manca di sottolineare la sua natura eclettica e dinamica. Con questa nuova veste i Venia si avventurano in un 2008 abbastanza carico di eventi, alcuni molto soddisfacenti altri meno, ma che danno loro comunque la possibilità di venire a contatto con artisti del calibro di Max Gazzè, L'aura, Carmen Consoli, Kultur Shock, Goran Bregovic e Punkreas. Tra le altre piccole soddisfazioni da annotare la prima pagina del Corriere di Arezzo in occasione del Play Art Festival e la messa in onda di un loro brano su alcune emittenti radiofoniche della provincia. UNA BAND DA ASCOLTARE DAL VIVO!