Vinicio Capossela - Il fantasma delle tre testo lyric

TESTO

Con quella faccia triste
cosa c'hai trovato in lui
raccontava grandi storie
o forse eran tutte balle
certo gli occhi ti guardava
e le coscie non toccava
e se fosse proprio lui
in questo posto qui alle 3
a cambiare la tua vita
a rapirti come un tango
in una rapsodia di luci
in un vortice di baci
ma ci vuole qualche concessione
calze nere e seduzione
perché vivere è fatica
senza manco un'illusione
un sogno usato un'invenzione
E annegarsi in un bicchiere
uno sconosciuto è il
paradiso o l'inferno o il purgatorio
ma comunque dura un'ora
forse un giorno oppure un anno
dopo passa e lascia soli
shabiduduba...
Ma è il fantasma delle 3
che mi prende con la mano
calda forte e misteriosa
e se dicessi una parola
o i pensieri che ho da sola
no il silenzio è un grande amico
mentre mi prende con un dito
è la lingua di un serpente
facciamo finta che è l'amore
che entra forte ed esce piano
col fantasma delle 3
che entra forte ed esce piano
col fantasma delle 3
che entra forte ed esce piano
col fantasma delle 3
shabiduduba...
E domani un altro sogno
avrà piena la mia notte
avrà svuotato i miei vestiti
riempito il lavandino di un
pianto triste e disperato
e dovrò cercarmi un altro
fantasma delle 3
e dovrò cercarmi un altro
fantasma delle 3
e dovrò cercarmi un altro
fantasma delle 3
e dovrò cercarmi un altro
shabiduduba...

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Il fantasma delle tre si trova nell'album Camera a sud uscito nel 1993 per CGD Eastwest.

Copertina dell'album Camera a sud, di Vinicio Capossela
Copertina dell'album Camera a sud, di Vinicio Capossela

---
L'articolo Vinicio Capossela - Il fantasma delle tre testo lyric di Vinicio Capossela è apparso su Rockit.it il 2020-05-19 19:14:42

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia