Virginiana Miller - radioamatore testo lyric

TESTO

Sempre cara mi fu la baracca d'alluminio in fondo al giardino
e questa sedia di tela pieghevole.
Sento le vocali fra le foglie nell'ora in cui si chiudono i garages
c'? un'ansia sibilante, l'ombra degli uccelli sopra i muri...
si, ma spiegalo alla gente, spiegalo ai miei genitori
chiudo gli occhi dietro le mie lenti bifocali e sono fuori...
dammi cento lire, prego, cento lire intere
sono stato contattato e devo andare
perch? sono io il prescelto Salvatore del Mondo.
Scendono in fila gli invasori alieni
ma se perdo le mie vite una ad una
suonerete le campane registrate
dagli altoparlanti delle vostre chiese.
Perch? vedi, io amo la radio e frequento le onde magnetiche
lo so che c'? qualcuno come me sulla citizen band.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano radioamatore di Virginiana Miller:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone radioamatore si trova nell'album Italiamobile uscito nel 1998 per Baracca & Burattini, Sony BMG.

Copertina dell'album Italiamobile, di Virginiana Miller
Copertina dell'album Italiamobile, di Virginiana Miller

---
L'articolo Virginiana Miller - radioamatore testo lyric di Virginiana Miller è apparso su Rockit.it il 2012-05-28 12:28:38

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia