Vittorio Merlo - Video - La Ballata del Sindaco Pescatore

Vittorio Merlo - Video - La Ballata del Sindaco Pescatore

band
Cantautore, Pop, Demenziale 

Grosseto, Toscana
merlo@pt.lu

Video collegato all'album

La Ballata del Sindaco Pescatore2016 - Cantautore, Pop, Folk

Vai all'album

Descrizione

Una canzone per Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore, a sostegno della Fondazione creata dai suoi fratelli in sua memoria. Angelo Vassallo, sindaco di Pollica, nel Cilento, è stato assassinato il 5 settembre 2010, probabilmente dalla Camorra.

Il ricavato proveniente dalle vendite del CD e dai download sarà versato alla “Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore “ che vuole continuare la lotta del Sindaco Pescatore per la legalità e il rispetto del territorio.

Grazie a Marco Giovannelli e a http://Sudsostenibile.it per i filmati messi a disposizione tramite la Fondazione.

Video di Vittorio Merlo

iTunes: https://itunes.apple.com/it/album/la-...
Google Play: https://goo.gl/JyXrPV
Amazon: http://www.amazon.it/dp/B017F7ICIM



La Ballata del Sindaco Pescatore
di Vittorio Merlo

Mi chiamo Angelo, mi alzo quando sorge il sole
sono il sindaco, sono il pescatore
Io sono Angelo, questo è il mio viso
Non sono triste ma non ho più il sorriso

Ti ho incontrato una sera mio assassino
Mi hai sorpreso come fossi un bambino
Ti ho guardato negli occhi senza paura
Ti ho guardato, è finita l’avventura

Acciaroli non può più darmi il pane
Io sono un angelo, non ho più fame
Non posso neanche offrirti il mio vino
Ti ho incontrato per strada mio assassino

Il mio mare mi dava il buon giorno
Il mio porto, la mia terra, guarda intorno
Non faccio miracoli, non moltiplico il pane
Di giustizia e uguaglianza ho ancora fame

Questa è la storia del sindaco pescatore
Questa è la storia del sindaco pescatore

Sette proiettili, è stato un momento
Poi sei scappato via dentro nel vento
Nascosto nel buio, lontano dal sole
Niente più sindaco, niente pescatore

Hai ucciso il sindaco pescatore
Quanta tristezza, quanto dolore
Era settembre, non era aprile
Pollica era il mio cortile

Vorrei che ti scoprissero i gendarmi
Tu che fai la legge, con le tue armi
Che tutti vedessero vicino
Lo sguardo il volto, di un assassino

Sopra il mio mare, l’ultimo sole
Io sono il sindaco pescatore
Mi chiamo Angelo questo è il mio viso
Tu come ti chiami? Ce l’hai un sorriso?
Io sono un angelo questo è il mio viso
Tu come ti chiami? Hai mai sorriso?

Questa è la storia del sindaco pescatore
Questa è la storia del sindaco pescatore

Mi chiamo Angelo…

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    aggiungi ai tuoi preferiti
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti