Walter Piva è un cantautore siciliano classe 1985.

Sono del 2001 le prime esibizioni, tra i palchi studenteschi della sua città: Gela (Cl).
In particolare il 10 Settembre 2001 si esibisce di fronte un migliaio di persone in Piazza Roma per il ‘III premio La gorgone’, importante rassegna teatrale cittadina proponendo chitarra e voce un suo brano inedito: "Riassunto".
Il primo confronto fuori da Gela avviene un anno dopo: il 26 ottobre 2002 a Calamonaci (Ag) supera le selezioni regionali per accedere all’Accademia di Sanremo, dove nel mese di novembre si esibisce con il brano inedito “Amore d’inchiostro” presso il Teatro del mare.

Dopo numerose esperienze a livello locale e provinciale nel 2005 comincia a frequentare il laboratorio di canto corale del Dipartimento di Musica e Spettacolo di Bologna, per questo si esibisce con repertori classici in diverse manifestazioni. Alla fine del 2007 comincia a lavorare in studio, tra Bologna e Firenze, ad un album autoprodotto dal titolo “Esteso ad un tempo finito” supportato dal singolo “Lo straniero gioca in casa” che raccoglie migliaia di contatti in pochi mesi su MySpace. Il 23 luglio 2008 parte un piccolo tour promozionale trainato dal videoclip di "Flussi d'incoscienza", secondo singolo tratto dall'album. Il brano riceve numerosi riconoscimenti a livello nazionale: finalista del Premio MusicArte, tra le proposte di Musicultura 2009 con il brano “Essere” e targa “Liri” 2009 per la categoria inediti. Il singolo diventa anche colonna sonora del cortometraggio "La sveglia" di Alice Cosentino.

E' del 2012 il suo secondo lavoro in studio, dal titolo “Due”. 8 brani inediti inerenti al tema del “doppio”. Concept album vecchia maniera che durante le prime settimane di rilascio entra nella top #100 di Amazon.it nonostante a promuoverlo non ci sia nessuna etichetta. “Il comico” è il primo singolo dell'album, in soli due mesi Targa MilleunaNota e Premio Alex Baroni.