Singer & Songwriter

Progetto solista, iniziato quasi per gioco, in un freddo autunno del 2009, con il desiderio di reintepretare vecchie poesie di Edgar Allan Poe, Boris Vian, Charles Baudelaire, Gregory Corso (and so on ...) e metterle in musica.

Il nome deriva da un racconto di Edgar Allan Poe, "William Wilson" apppunto, il quale e' un personaggio chiave nella poetica dello scrittore statunitense. Affascinato e ammaliato dalla potenza del “doppio” o “doppelgänger”, William Wilson diviene un moniker perfetto per questa nuova reincarnazione artistica.

Si definisce cantautore, scrive, canta e suona le proprie canzoni e, talvolta, ne rivisita altre, vicine al suo stile o anche semplicemente al suo mood.

Ha registrato:
Un LP "invernale" nel 2010, dal titolo emblematico "Just For You, Not For All", autoprodotto.
Un EP "estivo" nel 2011, "Summer Holidays & Folk Routine" (citazione che chiama in causa i Refused)
Una colonna sonora nel 2013 per il corto "17:34" di Patrick Caldelari, con due canzoni "A Lonely Game" e "Ever Than Before".
Una raccolta nel 2014, contentente quasi tutti i lavori editi ed inediti dal 2010 al 2014, ovvero ben 25 canzoni, scelte fra registrazioni ufficiali, live, b-sides & outtakes dal titolo "What I Used To Be", disponibile durnte i concerti in formato CD e attraverso il Bandcamp Store dell'artista.

Dopo oltre 150 concerti in giro per l'Italia e a due anni dall'ultima uscita ufficiale, è prevista per il 9 Maggio 2016 la pubblicazione del nuovo lavoro, contente 9 canzoni inedite, dal titolo: "Whispers: A Scar Is Born".

Sarà pubblicato da Seahorse Recordings e distribuito da Audioglobe.