Rapper di Brescia attivo da quasi 20 anni sulla scena Hip Hop

Zorba comincia a rappare nel lontano 1999, quando le jam Hip Hop a est di Milano si contavano sulle dita di una mano. Proprio nel 1999 apre il concerto di Piotta, fresco del successo di Supercafone. Lo stesso anno insieme a 2funk e alla BCK organizza la prima edizione di Urban Flow, la più grande jam a Brescia che si ripeterà nel 2000, nel 2001, nel 2003 e nel 2006. Nel 2001 registra il suo primo demo con l’Oceano delle Tempeste (2funk, Neko e Zorba), Schiena contro Schiena. Per i successivi tre anni gira il nord Italia insieme a Neko, 2funk e Doc aprendo concerti agli artisti della scena rap italiana come Bassi Maestro, Kaos One, Mistaman, Kaso & Maxi B e Gente Guasta. Comincia la sua carriera solista nel 2005 con l’album Musiche da Atlantide, al quale seguiranno Prima legge di Murphy (2007), Sogni fatti a mano (2015) e Signore e signori, buonanotte (2017). Nel 2009 con lo pseudonimo di na1ke registra Io dissento – Storia di un impiegato, remake Hip Hop di Storia di un impiegato di Fabrizio De André. Nel 2014 dà vita insieme a Loopin, Bert, El Veterano e Supa Kala al gruppo Sons of Babel, primo progetto di rap multilingua in Italia, e all’album The Mechanism uscito nell’Ottobre 2016. Con i Sons of Babel apre a Brescia agli Assalti Frontali, Stokka e Mad Buddy e Mezzosangue. Nel 2016 scrive e pubblica con Edizioni AlterNative il suo primo romanzo, Mi innamoravo di tutto – Storia di un dissidente.