album Aetnea - AETNEA

AETNEA Aetnea


2012 - Metal, Elettronico, Post-Rock

Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

L’album omonimo degli Aetnea è anche il loro primo album. E’ stato registrato, missato e masterizzato tra settembre e novembre 2011 all’Overflow Studio da Fabio Trombetta,
Boris Giuffrida e Blu Falabella.
L’album presente mantiene un linea unitaria nel sound, nonostante le influenze e i generi suonati nel disco siano eterogenei. Il post-rock, il post-metal e l’elettronica, colonne portanti dello stile degli Aetnea, lasciano ampi spazi ad altre influenze come il dub, il jazz, l’ambient, lo sludge, la musica concreta e l’avantgarde. Il tutto in un mix coerente e lucido.
l'album vuole raggiungere una certa compenetrazione tra musica elettronica e musica analogica, ottenuta non tanto lavorando con una base elettronica su cui è costruita la musica analogica, o
viceversa con una semplice aggiunta di effetti sonori alla musica “suonata”, ma una co-costruzione musicale tra versante analogico e quello digitale, frutto di competenze e conoscenze diverse tra i vari musicisti, incontratisi per dar vita ad una mescola unica ed originale.
Uso degli armonici e delle VST live, di sincopati jazz, di accelerazioni e decelerazioni, di tempi dispari, del campionamento e della sintesi granulare, di distorsioni, ma anche di chitarre acustiche, sitar e strumenti a fiato creano nell’insieme un album unico tra poliedricità e coerenza, sia nell’organico che nella varietà dei brani. Un esercizio di stile complesso, tecnico, concettuale, ma che vuole restituire anche le sensazioni interne dei musicisti, le loro emozioni, i loro pensieri e i loro gusti.
E’ un disco per tutti e per nessuno, in bilico tra forme musicali più o meno sperimentali, pensato per chi vuole andare “oltre” e “dietro” la musica.

Credits

AETNEA
Luca “BJ” Bajardi: Batteria, Percussione, Sequencer e Voce (in "Atrabile")
Enrico Strano: Basso Elettrico, Sampling
Boris Giuffrida: Computer Programming, Sampling, Synth, Chitarra ritmica, Beat Box (in "Vartan Dub"), Voce (in "Giant Things")

GUESTS
Alessandro Gerlando: Sitar (in "Béla Bartòk")
Alessandro “J. Boy”: Voce (in "Béla Bartòk")
Andrea Rivoli: Clarinetto (in "Odessus")
Andrea Spampinato: Chitarre (in "Atrabile")
Enrico Zappalà: Didgeridoo (in "Vartan Dub")

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati