Christopher Walken non è soltanto il celebre attore americano protagonista di film folli e geniali, ma anche il nome di una delle principali band genovesi.

I Christopher Walken nascono nel 2005 per mano di Davide Marrazzo (voce) e Giuseppe Maritati (batteria), i quali, incontrati Mathias Traverso (chitarra) e Federico Olia (basso), decidono di intraprendere un percorso musicale fatto principalmente di metal, stoner e psichedelia.

Dopo due anni passati a suonare e a comporre pezzi, nel 2007 entrano al Greenfog Recording Studio di Genova per uscirne con l'omonimo “Christopher Walken Ep” (disco che permette alla band di aprire concerti a nomi di culto quali Natas, Big Business, Unsane, Truckfighters, Zu, Gandhi's Gunn, Vanessa Van Basten, 2Novembre, Chemical Christ).

L'unico cambio di formazione si ha pochi mesi più tardi: Mathias Traverso (costretto ad abbandonare la band per motivi personali) lascia il posto a Davide Andreta, chitarrista in grado di combinare in maniera magistrale strutturazione sonora e forza d'impatto.

La nuova line up si chiude nuovamente in studio per sviluppare i nuovi pezzi e, mentre il sound si sviluppa sempre più verso territori stoner/psichedelici, Davide Marrazzo prova a metter da parte la lingua inglese in favore di quella italiana.

Il silenzio viene interrotto solo nel 2012 quando i quattro musicisti, entrati in contatto con la conterranea Taxi Driver Records, decidono di varcare nuovamente le soglie del Greenfog Recording Studio. Qui, nel giro di pochi mesi, registrano le dieci tracce di quello che sarà il loro primo disco lungo, “I Have A Drink”.

Il lavoro, arricchito anche dalla chitarra di Riccardo “Jacco” Armeni (Meganoidi) e da quella dell'amico Mathias Traverso, propone 35 minuti di stoner e psichedelia dove, grazie anche ai testi spesso surreali, inquietanti, grotteschi e non sense, prendono forma impreviste sonorità new wave e alternative rock.