album Camelopard EP - Camelopard

Camelopard Camelopard EP


2015 - Psichedelico, Pop, Elettronico

Camelopard
Video
0
Articoli
0
Concerti
0

Tracklist

Descrizione a cura della band

Primo EP omonimo, risultato di due anni di ricerche sonore, timbriche e stilistiche. La collezione è figlia di un progetto collaborativo su cui la band ha lavorato quasi esclusivamente per corrispondenza, scavalcando i confini di città Europee e non solo. I due cugini (l'anima compositiva del gruppo) hanno così voluto fotografare quelle sensazioni universali che attraversano le vite di ciascuno, e per farlo si sono avvalsi di pochi fattori fondamentali. Un ambiente intimo, selezionati microfoni, poche luci calde ed ore tarde sono il bacino primordiale dei brani.

"Nel comporre non ci siamo posti limiti. Pianoforti scordati ed apparecchiati, microfoni vicinissimi alla sorgente, "alcoholic drum kit", suoni d'ambiente, registrazioni in mare aperto, reverberi naturali acquisiti perfino in una chiesa sconsacrata".

Nella progressione, "Ganimede" è un viaggio attraverso l'atmosfera ed oltre. "Shape" sembra essere un rituale di iniziazione per una nuova rinascita. L'interludio, "The Stay Song", pulisce il panorama sonoro con un gingle di rime sulla delusione e il rimorso. L'esperienza sonora termina con le ultime due, "Melanin" e "Come On Get me", che lasciano libero l'ascoltatore di ridefinire il proprio stato emotivo.

L'EP è interamente autoprodotto. Mix e Master al Sudestudio, a cura di Matilde Davoli (LTYD).
Partecipazioni esterne vedono Mimmo Pesare (ZEMAN) al Basso e Mauro Longo alle Percussioni.
Artwork d'Autore realizzato da Marco Caputo dal titolo "Total Immersion".
Rilasciato sugli stores digitali il 15 Novembe 2015.

Credits

https://www.facebook.com/thecamelopardplace

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati