EMANUELE BARBATI nasce nella provincia di Taranto, a due passi dal mare. Studia musica fin da bambino e, dopo la folgorante scoperta del punk rock californiano, inizia la sua attività artistica: la sua gavetta musicale comincia nell’adolescenza con i Ranks, band con cui realizza più di dieci tra dischi e compilation di ska e punk e con cui si esibisce live in tutta la Puglia.
Il suo progetto solista nasce nel 2005 quando lascia definitivamente la scena punk pugliese e vola in California per qualche mese ed entra in contatto con i metodi di produzione e promozione della realtà statunitense. La passione della musica si lega allo studio della musicologia, materia in cui si laurea con il massimo dei voti presso l’Università di Conservazione dei Beni Musicali e Musicologia di Lecce con una tesi di ricerca in Iconografia Musicale, incentrata sull’importanza sociale della figura del musicista nel Medioevo.
Nel 2010, dopo aver sedimentato la nuova realtà da solista, pubblica il suo primo EP “Come Sempre”, che contiene sette brani scritti, composti ed arrangiati da Emanuele. Il disco riceve critiche positive dalla stampa e dalle radio.
Dopo aver portato in giro il suo primo EP con concerti e presentazioni, nel 2011 partecipa a due importanti concorsi: è infatti semifinalista del premio De Andrè e finalista del prestigioso premio Lunezia.
Nel 2012 avviene l’incontro col produttore Simone Bertolotti, già produttore di importanti artisti tra cui Laura Pausini, Giusy Ferreri e Niccolò Agliardi, e tra i due nasce un sodalizio artistico che li porta a registrare il disco “Sulla Stessa Via”, che contiene dieci brani scritti e composti da Emanuele Barbati e prodotti ed arrangiati da Simone Bertolotti.
Il disco realizzato colpisce già in fase di registrazione Puglia Sounds (programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale) che approva il finanziamento di parte della promozione.
A dicembre 2013 esce il singolo “Finalmente” (prod. artistica Roberto Vernetti) supportato dal videoclip ufficiale prodotto dalla Bunker Lab.

Il singolo “Finalmente” è il primo estratto del nuovo disco che uscirà nell’autunno 2014 prodotto da Roberto Vernetti, già produttore di Dolcenera, Elisa, Irene Grandi, Elio e le storie tese e vincitore del David di Donatello per la colonna sonora “Ciao amore ciao” di Caterina Caselli.
1 maggio 2014 è tra gli artisti selezionati da Roy Paci sul palco del 1 maggio tarantino insieme a Caparezza, Fiorella Mannoia, Vinicio Capossela ed altri.
Il 13 giugno 2014 esce il nuovo singolo “Stai sicura” (prod. artistica Roberto Vernetti) brano dalle sonorità pop-raggae che strizza l’occhio all’estate che arriva senza perdere mai di vista la natura cantautorale di tutti i brani di Emanuele. L’uscita del singolo “Stai sicura” è accompagnata dal relativo videoclip diretto da Luca Tartaglia (Nesli, Dolcenera, Emma, J-ax).
Durante l’estate si esibisce in concerto in tutta Italia aprendo anche alcune date dei Tre allegri ragazzi morti e di Levante.
Il 17 ottobre 2014 esce un nuovo singolo “Oh Oh”, sempre prodotto da Roberto Vernetti con videoclip realizzato da Stefano Poletti, che viene presentato al Medimex Pugliasounds di Bari.
A febbraio 2015 è in Francia per alcuni live nella capitale.
Oltre all’attività di musicista, Emanuele Barbati ha curato la traduzione in dialetto salentino de “Il Piccolo Principe” capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry per la casa editrice tedesca Edition Tintenfass, che uscirà nella primavera 2015.
Dall’8 maggio sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digital download il singolo “Ecco arriva il sole” che anticipa di una settimana l’uscita del secondo album “Sfumature vol.1” (Scirocco Music/Believe) prodotto artisticamente da Roberto Vernetti.