Foschia - Dio della morale testo lyric

16/10/2019 - 18:09 Scritto da Foschia Foschia 0

TESTO

Dio Della Morale

Dio del male
Dio della morale
Che divora le persone
Non è sazio, ha ancora fame

Sciogliete dai miei polsi le catene
Ho cessato, ho condannato il mio respiro
Ora riprendo il cammino

Così parló l’uomo 
Destatosi dal sonno
Gettando la prigione
Nel mare profondo

Ho costruito 
Giorno dopo giorno
Una reggia che luccica di sfarzo
Per attendere il suo ritorno

Un dio fittizio 
E inesistente
Ma forse ideai solo un modo
Per controllare la mia mente

Ora che il laccio si è affievolito
Dal tronco della nave
Senza più catene
Solo il dolce richiamo delle sirene

E naufrago fra la gente
L’uomo nasconde il proprio volto
Ma la folla è travolgente
Lui si appoggia e si perde un’altra volta...

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Dio della morale di Foschia:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Dio della morale si trova nell'album Dalla città al cielo uscito nel 2018 per Areasonica Records.

Copertina dell'album Dalla città al cielo, di Foschia

---
L'articolo Foschia - Dio della morale testo lyric di Foschia è apparso su Rockit.it il 2019-10-16 18:09:19

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia