Mai porre limiti all’elettronica. Ecco perché nel 2009 vengono al mondo i Fukada Tree, un progetto autogeneratosi dall’incontro di musicisti giovani ma non nuovi alla scena underground locale e nazionale, tutti nati a Cosenza.
Dopo brevi metamorfosi, la line-up trova la propria identità definitiva intorno alla perfezione del tre: Francesco Spadafora “TheLord” (chitarrista), Stanislao Costabile “Spike” (dubmaster) e “Aram” Marina Andrielli (voce e autrice dei testi).

Dub, dubstep, trip-hop sono solo le coordinate principali del gruppo calabrese, il cui nome rende omaggio al sistema di amplificazione del surround a forma di albero - ideato dall’ingegnere omonimo giapponese - la cui mission principale è la libera esplorazione della musica, evitando a tutti i costi di restare incagliati nelle maglie dei generi.

Fin dalle prime note la band si distingue per stile ed originalità. Tra le band devote all'elettronica nel sud Italia, i Fukada si fanno apprezzare già dai primi live-sets in Calabria facendo della contaminazione il loro elemento distintivo.
Iniziano una serie di fortunati incontri. Da quello con i torinesi Dyb Sync (nati da una costola degli Africa Unite) - Madaski, Papa Nico e Paolo Baldini - e con Paolo Baldini in particolare, nasce una collaborazione con i Br Stylers da cui viene fuori Oper your eyes, brano contenuto nel loro primo Ep (datato 2010) Inna dub conversion – composto da quattro tracce - che si fregia della voce di Michela Grena.

Il 2010 è un anno fortunato per la band che partecipa al M.E.I. Tech, lo vince e si aggiudica la partecipazione al M.E.I. di Faenza .
Mentre Desire, brano contenuto nell’Ep, rientra nella top 10 dei migliori brani del 2011 realizzata dalla stessa giuria dei M.E.I. Tech.

Nel 2011, tra gli artisti della compilation “Italian Dub Community”, ci sono anche i Fukada Tree con il brano Vulcan Dub.

Il 2012 è stato un anno di novità e produttività per la band: esce l'ep "Clementine", preceduti dal video dell'omonimo singolo, insieme al Clementine Tour Dates.

La band vanta inoltre la vittoria, nella sezione Electro/Hip Hop, dell'Edison Change The Music Contest 2012, iniziativa promossa da Edison e che vedeva in giuria artisti del calibro di Boosta (Subsonica), Piero Pelù ( Litfiba), Franco Mussida (PFM).

Il 2014 è l'anno di uscita del nuovo Ep dei FT, dal titolo “Show, don't tell”, che vanta collaborazioni del calibro di Cario M., Dj Uncino, Paolo Polcari ( Almamegretta), JRM ( 99 Posse), e con mix e mastering di Madasky ( Dub Sync e Africa Unite).

I Fukada Tree sono oggi reduci da un tour estivo che li ha visti protagonisti di Live lungo la penisola, tra cui due aperture alla dub band storica degli Almamegretta una delle quali con Adrian Sherwood.

L'autunno? Per i Fukada Tree è sempre un Work in Progress tra le contaminazioni che li contraddistinguono.
__________________________
Never put limits on electronic music. That's why in 2009 borns Fukada Tree, by a group of young musicians not new to the underground scene locally and nationally, all born in the south of Italy.
After a little metamorphosis, the line-up finds their identity around the final perfection of the Three: Francesco Spadafora "TheLord" (guitar), Stanislaus Costabile "Spike" (dubmaster) and "Aram" Marina Andrielli (vocals and lyricist) .

Dub, dubstep, trip-hop are just one of the coordinates of the band, whose name pays tribute to the surround sound system in the form of a tree - designed by engineer Japanese namesake - whose main mission is the free exploration of the music, avoiding remain strandeds in the meshes of genres.

From the first notes, the band stands for style and originality. Among the bands devoted to electronics in southern Italy, Fukada are appreciated since the first live-sets in Calabria, and use their contaminations as a distinctive feature.

Then, they begin a collection of lucky rounds: one with the Turin Dyb Sync (born as an offshoot of the Africa Unite) - Madaski, Nico and Pope Paul Baldini - and with Paolo Baldini in particular, comes a collaboration with BR Stylers where born "Oper Your Eyes", a song from their first EP (dated 2010) "Inna dub conversion" - consists of four tracks - which boasts the voice of Michela Grena.

2010 is a lucky year for the band, which participates in the MEI Tech and wins it participation in M.E.I. Faenza.
Instead "Desire", a song from the EP, falls within the top 10 of the best songs of 2011 carried out by the same jury of MEI Tech.

In 2011, the Fukada Tree are among the artists compilation "Italian Dub Community", with the song "Vulcan Dub".

2012 was a year in the name of innovation and productivity for the band: they promote the EP "Clementine", preceded by the homonymous single video, along with "Clementine Tour Dates".

2014 is the year of release of the new EP of the FT, titled "Show, do not tell," which includes collaborations from the likes of Carlo M., DJ Hook, Paolo Polcari (Almamegretta), JRM (99 Posse) and mix and mastering Madasky (Dub Sync and Africa Unite).

The Fukada Tree are now returning from a summer tour that saw them protagonists live along the peninsula, including two openings to historical dub band Almamegretta, one with Adrian Sherwood.

In Autumn? Fukada Tree are always on Work in Progress, Among the influences that distinguish them.