Iasevoli Bolero! 2016(lavorarestanca / audioglobe)

Bolero! è il primo disco di Iasevoli ed è prodotto da Fabio de Min dei Non voglio che Clara. Il disco è un viaggio avventuroso in un continente immaginario ed è influenzato principalmente da un suono dalla suggestione desertica, che strizza l’occhio ai Calexico, accompagnato con un certo effetto straniante, da testi scritti in italiano. Il viaggio ha inizio e la storia è già finita... così affermava, in stile pirandelliano, uno dei personaggi di Kaos dei fratelli Taviani, ed eccoci ad attraversare l’Atlantico (più che una canzone, una fiera cavalcata).Poi sempre navigando o giù di lì, a farci compagnia ci sono i pirati di Una ballata del mare salato, evidente omaggio a Corto Maltese e quindi al suo creatore Hugo Pratt, prima di un altro omaggio a Emilio Salgari, con le atmosfere da far east di Tigre del Bengala. Quindi confonden- doci poi fra gli apaches e le ballerine della canzone che da il titolo all’album, per poi arenarci soavemente su Spiagge, Un’estate distratta, Mari del Sud, ideale trilogia che rincorre il tema di visioni luminose ed impossibili, magari incatenate sul fondo del cuore.Dietro il progetto Iasevoli si nascondono Gianluigi Iasevoli (già nei Brest), Ruggero Burigo (già nei Mole Moonwalktet), Valentina de March e Antonio Baratti.