Leggi la recensione

Descrizione

C’è tutta l’urgenza di analizzare e affrontare il presente con le sue precarietà e
le sue angosce, ma anche l’ansia di capire come fare per gestire e costruire la
Bellezza in questa quotidianità che spaventa, nell’EP Il Branco, primo lavoro
autoprodotto omonimo del gruppo che lo ha fatto crescere e donato al mondo.
In uscita online dal 4 Novembre e dal 19 Novembre in vinile, il primo EP de Il
Branco conterrà 4 tracce, che sul disco saranno disposte 2 per lato, come
nella migliore tradizione analogica.
La scelta di distribuire l’EP in vinile è dovuta al calore e alla ruvidità tipica di
questo supporto, specchio perfetto della band.
Dall’analisi delle dinamiche che governano il mondo in cui le ruote dentate mordono il tempo negli spazi che ci siamo ritagliati e in cui il futuro non appare altro che un tentativo (Il Teorema di Neanderthal), attraverso un’atmosfera che diventa sempre più cupa e che scurisce l’anima, Il Branco ci trascina tra Inferni e Primavera, in cui le primavere collassano e la verità diventa richiesta ossessivamente urlata.
Il lato B si apre con l’acidità di Lettera aperta… in due, in cui il timore di Dio è eclissato dai colpi di reni con cui si reagisce alla forma dell’amore, e si scioglie in un’ossessiva ripetizione di una domanda tutt’altro che facile Dove sono i gomitoli per evitare gli ostacoli?, in cui un Teseo moderno cerca di uscire dai propri labirinti esistenziali (Per sciogliere i nodi).

Credits

Foto e copertina by Sofia Bucci

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati