album Glaciale - Lascivo

Lascivo Glaciale


2017 - Sperimentale, Elettronico, Alternativo

Lascivo
Video
0
Articoli
0
Concerti
0

Descrizione

Si dice che in musica niente più possa essere inventato, ma tutto è contaminato e in trasformazione. Le macchine ci aiutano in questo, ma sono solo dei mezzi per arrivare a un suono che è già in testa. Quando l’utilizzo delle tecnologie ha come fine e “confine” l’estetica, diventa inutile, vago e spesso anche limitante. I Lascivo esplorano ritmi e musiche globali con l'aiuto dell'elettronica. Intorno al 2009 Antonella Pergola e Filippo Calcagno collaborano per la prima volta, pensando di proporre un live-set; provando e rivisitando arrivano a quello che poi sarà “Boa Elettrico”: 20 covers di sole donne italiane; da Mina a Patty Pravo a Giuni Russo, e poi Rettore, Matia Bazar etc. Arriviamo dunque a questo primo album formato da 13 canzoni; alcune riprese da progetti precedenti, rivisitate, riarrangiate e risuonate, e altre totalmente inedite, dove ritroviamo tutti gli ingredienti e le spezie tipiche del loro percorso, del loro suono particolare e dei loro testi mai banali. Ci sono sia le contaminazioni elettroniche che i ritmi sincopati, il trip hop oscuro, ma anche gli up tempo e le poliritmie latine. Il tutto cucito con la voce di Antonella, la solarità del suo canto, i virtuosismi affogati in un timbro che ricorda le grandi voci di un tempo. I testi molto personali e intimi, ma anche pungenti e pieni di riferimenti all'attualità; sono politici in modo surreale, onirici ma realistici e paradossali, sembrano carezze ma tagliano. Un connubio molto riuscito e personale, diciamo una nuova forma di crossover tra passato e futuro, tra sole e luna, tra cielo e terra di Sicilia (da dove provengono).
Recensione di Giuseppe Rossitto

Credits

Prodotto da Lascivo
Antonella Pergola
Filippo Calcagno

Concepito in diverse Dimensioni
Registrato e mixato in questa Realtà
In copertina opere di Lux Bradanini
Grafica di Cristina Cammarata
Web & Social media Valeria Gulizia
Ringraziamo per il loro contributo
creativo e materiale: Giovanbattista Troìa,
Giuseppe Calcagno e Ivan Diamante

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati