MALTESE - Ascolta e Testo Lyrics Déjà vu

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

7:30 del mattino

mi sveglio

mi arrotolo nel mio cuscino

la sveglia esplode sul comodino

si sveglia il bambino, si sveglia il vicino

mi alzo


8:30 del mattino la casa profuma di cappuccino

i miei ricordi nel lavandino

e gia’ mi squilla il telefonino

poi esco


Il traffico, la musica

la solita minestra

immagini e pensieri, tutti nella testa;

le luci di natale, lei che mi implora resta

la mia chitarra usata, le vie, la marmellata;

qui tutto si somiglia, qui tutto si ripete

come un rosario in mano ad un vecchio prete;

tutto si fa, tutto si sa,

pure quello che sara’


La vita e’ tutta un déjà vu

Se mi innamoro e’ un déjà vu

Il mio lavoro e’ un déjà vu

Pure la guerra e’ un déjà vu

Un colpo di pistola e si puo’ fare festa

sogni strappati via dalla finestra

nuovo vangelo la televisione

sto’ come un pipistrello a testa in giu’

l’amore cosa vuoi che valga amore

se in fondo tutto e’ solo un déjà vu


7:30 della sera ancora un poco e tutto si avvera,

dopo la cena, la notte nera,

la mia ragazza stressa, sempre la stessa galera;

l’ affitto da pagare, la luce, la palestra,

promesse di sinistra, promesse di destra;

qui tutto si somiglia, qui tutto si ripete

come un rosario in mano ad un vecchio prete;

tutto si fa, tutto si sa,

pure quello che sara’




La vita e’ tutta un déjà vu

Se mi innamoro e’ un déjà vu

Il mio lavoro e’ un déjà vu

Pure la guerra e’ un déjà vu

Un colpo di pistola e si puo’ fare festa

sogni strappati via dalla finestra

nuovo vangelo la televisione

sto’ come un pipistrello a testa in giu’

l’amore cosa vuoi che valga amore

se in fondo tutto e’ solo un déjà vu

Album che contiene Déjà vu

album Senza vele - MALTESESenza vele
2014 - Cantautore
Guarda il video Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati