Leggi la recensione

Descrizione

Chiaro esempio di sindrome bipolare da ventriloquo e burattino, alfiere dell’inopportunità, paradigma del mutismo e del disagio tipici dell’inadeguatezza, Enrico Lanza affida a Mapuche il compito di gracchiare a squarciagola sensazioni e motivazioni del contrasto che vive e che vede tutto attorno a sé.
In bilico tra la più nobile tradizione del cantautorato “alt(r)o” –Stefano Rosso, Giurato, Lolli– e l’avanguardia impetuosa e urlatrice, Mapuche reinterpreta la forma canzone in un marasma di metafore e dissonanze, soavità melodiche ora sussurrate poi ragliate e declamate.
Genio diverso, millantatore del troppo noto che ci circonda
Compreso il cane è un EP che sancisce lo stacco dal primo album “L’uomo nudo” (Viceversa Records 2011) seguito da un lungo tour in tutta la penisola. 5 brani, outtakes scarni e contraddittori, parabole eccentriche senza sofismi: l’incongruenza pura e cruda della verità più intima. Un ponte ideale tra il disco precedente e il futuro lavoro dell’artista catanese.
Compreso il cane è un volontario richiamo all’opera dell’immenso compianto calabrese, un tributo al surrealismo poetico e alle invincibili melodie di un autore, abusata fonte di ispirazione.

Credits

MAPUCHE (Enrico Lanza): voce, chitarra, tastiere, kazoo
Livio Lombardo: chitarre
Peppe Schillaci: basso, rumori, cori
Enzo Velotto: batteria, ferramenteria, cori

Graphic design: Attilio Tomaselli

Prodotto da VICEVERSA RECORDS
Registrato presso Waterbird Studio; Zen Arcade; Cambodia Meatball da Peppe Schillaci con la collaborazione di Toni Carbone e Seba D’Amico.
Mixato da Peppe Schillaci e Enzo Velotto presso Cambodia Meatball
Masterizzato da Gaetano Leonardi presso Arte Sicilia

2014 The copyright in this sound recording is owned by VICEVERSA RECORDS

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati