Giovanissima eclettica cantautrice, Margherita Vicario raccoglie e trasmette l’imprevedibile stupore della musica che nasce da dentro, diretta, candidamente istintiva.
Cantante, compositrice e attrice, racconta con emozionante ironia le storie in una formula molto vicina a quella del teatro canzone, con armonia crea un percorso musicale in cui ci si immerge e ci si lascia trasportare guidati da un timbro vocale caldo ed esteso.

Nell’edizione 2011 del 48hourFilmProject  si cimenta nel genere Musical con ‘Se riesco parto’, un cortometraggio da lei scritto e diretto e vince i premi per Miglior Film, Miglior Attrice Protagonista e Migliori Musiche Originali (giuria capitanata da Curzio Maltese e Nicola Piovani).
Nel febbraio 2012, porta inscena il suo primo spettacolo ‘Lem Lem – Liberi Esperimenti Musicali’ a Roma e in altri piccoli teatri d’Italia.
Sta promuovendo il Musical Reading tratto dal libro ‘Le ossa del Gabibbo’ scritto da Virginia Virilli, edito Feltrinelli, con canzoni originali composte ad hoc per il libro.
Quest’anno è finalista del Premio Musicultura 2013 con il brano ‘Nota Bene’ e sta lavorando al suo primo disco con la produzione artistica di Roberto Angelini e Daniele Rossi e gli arrangiamenti degli Gnu Quartet.