Silvia Barbarinaldi (voice, synth),
Roberto Greco ( noise guitar, synth,backing vocals),
Andrea Milelli (guitar),
Chiara Lorenzini (bass,backing vocals),
Leone Dragone (drum)
Per info e booking koleottero.booking@gmail.com

I minimal Joy nascono nel 2012 a Bologna per volontà degli amici e chitarristi Roberto Greco e Andrea Milelli, due ex-studenti “fuorisede” da anni trasferiti nella Città e accumunati dalla passione per la musica underground e alternativa che proprio a Bologna aveva trovato nei numerosi clubs delle validissime espressioni.
Al duo si unisce ben presto Silvia Barbarinaldi, una voce “dream” che si veste perfettamente con i testi e le melodie che cominciavano nel frattempo a venir fuori dai primi esperimenti compositivi.
La formazione, dopo ricerche e assetti variabili, con Margherita Valtorta al basso e Riccardo Capparella alla batteria comincia ad assumere un volto ben strutturato. Il centro operativo si trova inizialmente al Vecchio Son, una storica sala prove popolata da quel Punk che ha fatto un pezzo di storia musicale della città. L'habitat naturale dei Minimal Joy è un luogo buio e umido dove gli ampli suonano fin troppo sporchi in perfetta sintonia con i brani cupi e inquieti che escono dalla penna di Roberto. In questi scenari, la band cresce e trova la malgama perfetta per il primo disco, un EP di 5 brani che rispecchiano i suoni graffianti e le atmosfere lugubri che erano un riferimento importante fin dalle prime stesure della band.
Pubblicato come autoprodotto, Lopsided è l’occasione per i Minimal Joy di calcare le scene di quel panorama musicale vivace che a Bologna era stato fino ad ora per loro un ambiente dove poter essere spettatori. Da quel momento i cinque diventano invece protagonisti attraverso live in noti clubs quali TPO, Freakout, Mikasa, Arteria...fino a concludere il tour di Lopsided con un live a fianco di Lidia Lunch, regina indiscussa della no-wave.
Durante il 2014 e il 2015 i minimal Joy sono stati protagonisti di riconoscimenti importanti: in the mirror è stata scelta fra gli inediti della celebre compilation di SONOFMARKETING, sono stati vincitori dello Streetambula Music Contest, sono arrivati finalisti per la regione Emlia Romagna per calcare il palco del MEI (meeting etichette indipendenti).
Il 2015 è per la band l’anno in cui raccogliere i nuovi brani scritti fino a quel momento, curarne gli arrangiamenti e decidere di produrre il nuovo disco, un album di 9 tracce che vedrà la luce nell’autunno del 2016, Cold Kiss.
Dopo le registrazioni di Cold Kiss, Roberto, Silvia e Andrea avvertono l’esigenza di rinnovamento. Un primo passo verso il nuovo disco che verrà è stato la realizzazione di un logo che fosse rappresentazione grafica non solo del nome della band ma anche di un certo concept: la bambina con la pistola, realizzato dal grafico Gabriele De Gennaro, vuole suggerirci la forza – anche cruenta- che può celarsi dietro l’apparente fragilità, come può essere quella di un bimbo.
I tre ragazzi si affiancano a Leone Dragone alla batteria e a Chiara Lorenzini al basso. Questa la formazione attuale che porterà il nuovo disco in giro per i clubs