MALAVIDA

MALAVIDA

NEW MARTINI

2022 - Cantautoriale, Pop, Indie

Descrizione

Milano, 31 maggio 2022 – Da oggi è disponibile in digital download e in streaming “Malavida” (Ammonia Records), il nuovo disco dei New Martini. Il lavoro, che arriva dopo i singoli “Non ci lasceremo mai da giovani” , “Il Talento di Roger” e “Soft love”, è un disco tra il Sudamerica e Milano, che parla di vite sbagliate e amori finiti, di resurrezioni, di giochi per adulti e di superalcolici. Un testamento, per un’amicizia che non finirà mai.

“Malavida” è stato composto dai New Martini. Parole di Nicolella, Lava, Bedeschi, Nava, Fiorindo. Registrato nell'inverno 2022 allo studio Florida di Milano.

MALAVIDA, STORIA DI UN DISCO INCREDIBILE
Our World, Your Adventure

Daniele è un cantante, o almeno questo avrebbe voluto fare sin da ragazzo, ma nella vita fa l’agente di commercio. Per lavoro deve portare a termine decine di viaggi l’anno, centinaia, quando le cose iniziano ad accavallarsi. Ha degli abbonamenti speciali con le maggiori compagnie aree e un numero imprecisato di miglia consumate. Nell’ultimo lustro è stato in giro per il mondo, anche durante i lunghi periodi di lockdown, per consegnare ordini e stringere importanti accordi commerciali con partner internazionali. È molto bello, solo un poco imbolsito dall’età e dai pasti irregolari. Ha dei lunghi capelli ricci che gli nascondono gli occhi verde malva. Una valigetta di cuoio in cui serba i suoi campioni di tessuto più pregiati, un tirapugni in argento, e qualche sigaretta rollata. Cina, India, Indonesia, Panama, la grande Russia, il suo calendario è fitto e non ammette ritardi.

A fine 2021, proprio nei primi giorni di dicembre, si è ritrovato a dover incontrare un imprenditore di jacquard su un precario biplano della privata Air Copacabana, diretto a Los Roques. Un arcipelago corallino del Venezuela situato nel mar dei Caraibi a 160 chilometri dal porto di Caracas. Ed è stato proprio quella notte che, dopo essere atterrato, Daniele ha incontrato il suo destino, ed il mio. Mi trovavo in Venezuela per una visita all’isola Dos Mosquices, che oltre a un piccolo aeroporto privato, accoglie un centro per la riproduzione delle tartarughe marine. Sono presenti molte specie di pesci, tra cui il barracuda. La sua carne è estremamente saporita, lo cucinano su antiche pietre laviche aggiungendo pochissimo sale. Si accompagna con una potente tequila locale che stordisce i sensi fino al mattino seguente. Ebbene, quella sera, davanti ad un breve tramonto caraibico, ritrovati dopo così tanti anni io e Daniele abbiamo deciso di rimettere assieme la banda, i New Martini. Il gruppo che avevamo da ragazzi a Milano e che non avevamo mai avuto il coraggio di dimenticare. E siccome le cose non accadono mai per caso, proprio il destino di lì a breve avrebbe voluto farci incontrare i nostri masnadieri.

Claudio (il nostro batterista, detto il Monolito per la sua capacità di resistenza alle tempeste in mare) è oggi un affermato skipper con un paio di decenni di esperienza che per campare accompagna ricche famiglie in giro per tutti i mari. È un batterista nervoso e obbediente al tempo. In quei giorni si trovava ad affrontare l’Atlantico in solitaria, con una piccola imbarcazione in vetro resina e carbonio progettata per lui da un piccolo sponsor che voleva farsi pubblicità attraverso il resoconto di esperienze estreme. Con sé aveva un geolocalizzatore satellitare, ed è stato grazie a quello che siamo riusciti ad avvisarlo della nostra presenza in Sudamerica. Sapevamo che avrebbe risposto subito alla chiamata e infatti nel giro di due sole settimane ci avrebbe raggiunto, dopo aver lottato con uno squalo che gli ha squarciato la deriva all’altezza della Florida.

Alle tastiere dei New Martini ha sempre suonato l’Avvocato. È un collezionista di auto d'epoca, ne possiede oltre 100, tra le quali una Bianco S - Brazil, una IKA Torino - Argentina e una Hofstetter Turbo - Brazil. Non è stato difficile convincerlo ad abbandonare un incontro con un importante magnate tedesco per raggiungerci a Los Roques nei giorni convenuti, proprio prima di Natale.

All’appello, a questo punto, mancava solo il nostro bassista, il Popi, che al momento risultava irraggiungibile. Le nostre serate in Venezuela trascorrevano serene in un piccolo club di nome “Florida”, con una precaria insegna al neon e una palma a intermittenza. Dormivamo con molto alcol in corpo ed eravamo felici di esserci rincontrati dopo così tanti anni.
Ma il Popi continuava a non risponderci. Ed è impossibile portare a termine un disco, o anche solo una canzone, senza il basso.
Nella vita, però, arriva un momento in cui un uomo ragionevole deve ingoiare l'orgoglio e ammettere di aver... sbagliato di grosso! Solo che io... non sono mai stato un uomo ragionevole!

Avrei dovuto chiedergli scusa prima per non averlo avvisato di quella soffiata in borsa, che gli è costata più della metà del suo patrimonio in Futures.

Quindi il giorno di Natale gli ho spedito un lungo messaggio, dicendogli la verità. Che la banda è e sarà sempre la banda, la cosa più importante che un uomo possa perdere oltre a un figlio ed una bella donna con la pelle ambrata e gli occhi di cristallo.

Il Popi mi ha risposto poche ore dopo, con la generosità che distingue soltanto le persone che sanno perdonare. Mi ha raccontato che in tutti questi anni ha avuto modo di fare successo con una serie di aziende specializzate in tecniche di raffinazione del caffè, e poi nel commercio di acciughe pregiate al dettaglio, confezionate con un packaging bio. Oggi è un imprenditore rispettato e si divide tra una residenza londinese di Mayfair e la casa di St Barthes.

Alla fine ci ha raggiunti.

I New Martini si sono così ritrovati, e in una sola settimana hanno messo insieme e registrato una decina di bellissime canzoni, raccolte nell’album “Malavida”, in uscita per Ammonia Records nella primavera del 2022.

Un disco sudamericano, che parla di vite sbagliate e amori finiti, di resurrezioni, di giochi per adulti e di superalcolici. Un testamento, per un’amicizia che abbiamo, e che non finirà mai.

“Vi è mai capitato di sentire una barzelletta così tante volte da dimenticare perché è divertente? E poi la sentite di nuovo e improvvisamente è nuova. E vi ricordate perché vi era piaciuta tanto la prima volta... A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Esse continuano a vivere dopo di lui, e così egli diventa immortale.” Big Fish

Credits

Credits

Musica di New Martini
Testi di Nicolella, Lava, Bedeschi, Nava, Fiorindo
Registrato nell'inverno 2022 allo studio Florida di Milano
Distribuito in formato digitale su tutte le piattaforme da Ammonia Records
Milano, 2022, All rights reserved

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia