Descrizione a cura della band

Una nuova "canzonepoesia" su un testo di Piero Olmeda e la musica di Sandro Saccocci. Canta Loralee, al sax soprano Marco Strano.
La versione REMASTERED è compressa ed equalizzata secondo gli standard dell'industria discografica, mentre la versione normale è priva di qualsiasi forma di compressione ed è ricavata dal master originale a 24 bit/88.2 kHz.

----

Se il mondo finisse domani
me ne starei sdraiato
di fronte al mare ad ascoltare
le onde, le radioonde

Se il mondo finisse domani
direi a mio padre
che ho provato a vivere, a sopravvivere
ma non tutto era mio, era amore

Se il mondo finisse, finisse
domani, domani, domani
Se una cometa venisse, venisse
ad incendiare il mondo
Se una pioggia infinita cadesse, cadesse
dal cielo, dal cielo dei miei occhi

Se il mondo finisse domani
supplicherei Chi-Non-C’è
di perdonare me, tutti i miei me
ma per quello che non ho detto, non ho fatto

Se il mondo finisse domani
me ne starei sdraiato
nel buio assoluto, nel vuoto
ad inventare un altro mondo, un’altra parola

Se la parola finisse, finisse
domani, domani, domani
Se una cometa venisse, venisse
ad incendiare il mondo
Se una pioggia infinita cadesse, cadesse
dal cielo, dal cielo dei miei occhi

Se il mondo finisse domani
scriverei una canzone
semplice e vera
solo per me, per me stesso
per una nuova parola
che solo io
io posso immaginare

Credits

LORALEE voce
SANDRO SACCOCCI musica e piano
PIERO OLMEDA testo
MARCO STRANO sax soprano

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati