Vorrei Innamorarmi Di Te Ma sei Troppo Bella

Vorrei Innamorarmi Di Te Ma sei Troppo Bella

Sandro Saccocci & Piero Olmeda

2018 - Cantautoriale, Pop, Jazz

Descrizione

Progetto Canzonepoesia
Musica Sandro Saccocci, testi Piero Olmeda

Collaborano al progetto Paola Casula (voce), Gianluca Amore (voce), Marco Strano (sax e arrangiamento), Alessandro Mozzi (piano e tastiere), Giorgio Panagin e Paolo Bazzolo (basso e contrabbasso), Marco Campigotto (batteria), Michele Giacomazzi (chitarra), Luca Panebianco (registrazione e mixing), Loralee (voce), Edoardo Gallo (testi)

pieroolmeda.blogspot.it/
facebook.com/pieroolmeda/
youtube.com/channel/UCYYzlW…
Tutte le canzoni possono essere ascoltate in formato non compresso su:
canzonepoesia.bandcamp.com/

Con La canzone che vive tre volte e Vorrei innamorarmi di te, ma se troppo bella (don’t come baby, don’t light my fire) continua l’impegno per una canzone che dia la massima importanza alla qualità del testo, seguendo quella tendenza verso una canzone d’autore estrema per i temi trattati e la maniera di presentarli, che si era già delineata nei precedenti lavori Ti amo ti odio, Sette vite io vorrei, Siamo ancora noi, Se il mondo finisse domani, Vado via, Forse ti ho inventato e Oggi il futuro ti racconto. Si tratta di una produzione completamente libera da esigenze commerciali con la collaborazione di Marco Strano al sax soprano e tenore, autore anche dell’orchestrazione e dell’arrangiamento (le sue musiche sono pubblicate in numerosi CD per varie case discografiche, tra cui segnaliamo Velut Luna di Marco Lincetto) e l’apporto di una serie di noti interpreti del jazz italiano, tra cui lo stesso Strano al sax, Alessandro Mozzi al piano, Marco Campigotto alla batteria, Paolo Bazzolo al basso (e contrabbasso), Michelle Giacomazzi alla chitarra acustica ed elettrica. Le musiche sono di Sandro Saccocci, che divide sempre la sua attività tra quella di artista visivobasso e contrabbasso (con numerose mostre al suo attivo) e quella di compositore. I testi sono di Piero Olmeda, autore di poesie, romanzi e racconti tra cui il romanzo breve La bellezza e la bestia (pubblicato su Amazon) e animatore negli ultimi anni di numerosi spettacoli multimediali, oltre che sviluppatore di un sistema operativo per la riproduzione di musica con il computer (audio-linux.com)
La grande novità di questi ultimi due lavori è la scoperta della voce di Gianluca Amore, cantante dalla grande estensione vocale e dallo stile personale e moderno, mentre la scontata conferma è quella di Paola Casula, nota performer vocale dallo stile soul-jazz (anch’essa con vari CD all’attivo), che ha saputo dare a La canzone che vive tre volte la giusta carica emotiva.

Credits

Gianluca Amore - voce
Sandro Saccocci - musica
Piero Olmeda - testo
Marco Strano - sax e arrangiamento
Michele Giacomazzi - chitarra acustica ed elettrica
Alessandro Mozzi - piano e tastiere
Marco Campigotto - batteria
Giorgio Panagin - basso e contrabbasso
Paolo Bazzolo - basso e contrabbasso

Registrazione effettuata presso il PinkStudio di Padova da Luca Panebianco

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia