PROJECT CZAR
Foto
0
Video
0
Articoli
0
Concerti
0

Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione a cura della band

“Fight To The Light” è un album di nove canzoni che tramutano in musica nove momenti della vita di Ivan Perugini, voce, chitarra e motore della band, nove modi differenti di reagire alla realtà mutevole ed a situazioni che ha dovuto affrontare in questi ultimi due anni ed è così che le descrive:
“Non sempre le parole del testo sono riuscite a tradurre efficacemente ciò che ho provato o il ricordo di certe emozioni. Lo hanno fatto di più le canzoni nella loro interezza. Spesso tralascio di descrivere in pieno i miei pensieri con le parole, preferisco evocare un’atmosfera con i suoni. Penso a mia nonna, ad esempio, scomparsa a marzo di quest’anno, forse l’unica con cui avessi un feeling senza parlare: solo a guardarci ci capivamo al volo. Aveva 99 anni e mi ha trasmesso sempre tanta energia. Ho avuto la fortuna di essere con lei fino all’ultimo respiro ed anche in quei momenti ha mostrato la sua forza. Non c’è una canzone specifica nell’album che ne parli, ma in realtà pervade tutto l’album. “Acid Rain” cerca di trasportare l’ascoltatore verso l’atmosfera di una di quelle notti in cui ero di guardia, durante il servizio militare come Vam (Vigilanza Aeronautica Militare), quando i pensieri cominciano ad affollarsi nella tua testa senza un ordine preciso ma provi comunque a fare il punto sulla tua vita. “Fight To The Light” e “My Heart in your hands” nascono da sentimenti positivi di persone a cui voglio molto bene, persone che amo. “Defeat” sintetizza l’atteggiamento di chi vuole assaporare la sconfitta fino in fondo, senza scappare, per poi ricavarne la forza di reagire. “Losing The Faith” mette a nudo il mio lato spirituale. “I Was Ok” è un esperimento, un lasciarmi andare sulle note di un riff dispari di basso, un assecondare la curiosità senza usare, per una volta, alcuno schema. “I’m Blind”, “Jumo” e “Strike” esprimono la grinta, il senso di ribellione verso vuoti schemi comportamentali nonchè l’energia di tutta la band Project Czar. Il volo, gli aerei specie quelli militari, ma ancor di più i primi 40 anni dell’aviazione, sono l’altra mia grande passione e quindi perché non riprendere questa tematica, come un trio di paracadutisti pronto a lanciarsi da un dirigibile vagamente steampunk per combattere a suon di note verso la luce, verso un appagamento che non può essere solo individuale, perché sarebbe incompleto. Da tutto questo, forse, viene la difficoltà a descrivere con una etichetta questo mio nuovo “genere” musicale: in cui si fondono blues, hard rock, metal classico e new wave … e credo che Rock sia il giusto termine che sintetizzi il tutto. L’album è stato registrato da me nel mio rudimentale studio che chiamo Basement studio, visto che è in cantina, e poi è stato mixato da Paolo Ojetti, come quasi tutti i lavori che ho fatto da quando l’ho conosciuto.”
Hanno partecipato alle registrazioni Alessandro Fermani, al basso, e Mauro Tosoni, batteria, attuali membri del progetto dal marzo del 2012, insieme ad alcuni ospiti in alcune canzoni: alla batteria Giampiero Santini (ex Asilo Casino) e Giacomo Zepponi (Sun King), alla chitarra Jan Mozzorecchia (Sybilla), mentre Ivan si è dedicato a tutte le altre parti, strumentali e vocali. “Fight To The Light” segue un demo tape ed due demo cd pubblicati a nome Esgaroth poi finalmente il primo album “Project Czar: Ivan” del 2008.
A seguito di quel lavoro è avvenuto l’incontro con Giancarlo Passarella, direttore di Musicalnews e fondatore ed animatore di UdU Records con cui è nata una collaborazione sia per Project Czar sia per i Sun King, altro progetto che vede Ivan Perugini come protagonista e di cui a breve uscirà un nuovo lavoro.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati